Cronaca Centro Storico / Via Thaon di Revel Paolo

Festa delle forze armate: riapre porta De Revel, visite al castello e sulle navi

I cittadini potranno varcare la porta “Thaon De Revel”, nella zona delle Sciabiche, per visitare le unita navali da assalto Anfibio della Marina Militare che domani (4 novembre), in occasione della giornata dell’Unita nazionale e delle Forze armate, saranno aperte al pubblico (dalle ore 10 alle 13 e nel pomeriggio dalle ore 14 alle 16) insieme al castello Svevo e alla caserma Carlotto

BRINDISI – I cittadini potranno varcare la porta “Thaon De Revel”, nella zona delle Sciabiche, per visitare le unita navali da assalto Anfibio della Marina Militare che domani (4 novembre), in occasione della giornata dell’Unita nazionale e delle Forze armate, saranno aperte al pubblico (dalle ore 10 alle 13 e nel pomeriggio dalle ore 14 alle 16) insieme al castello Svevo e alla caserma Carlotto, sede della Brigata Marina San Marco. I brindisini dunque accederanno all’area del seno di Ponente sotto il controllo della Marina direttamente da viale Regina Margherita, come già accaduto l’1 giugno del 2013, in occasione dell’inaugurazione del parco Cillarese. 

La Caserma Carlotto, sita sulla strada provinciale che congiunge Brindisi e Sa Vito dei Normanni, è la principale installazione della Brigata Marina San Marco, dove insistono la maggior parte delle componenti operative della Brigata. L’accesso avverrà dall’ingresso principale sito sulla Strada Prov.le per San Vito dei Normanni, 45.

Il Castello Svevo, sede storica della Marina Militare a Brindisi, aprirà le sale Storiche del San Marco, dove sarà possibile ripercorrere le pagine dei valorosi Fucilieri di Marina Italiani scr i t te in oltre cento anni di attività, e della Base Navale, che custodisce preziosi cimeli testimoni dell’importanza di Brindisi come sorgitore militare e del ruolo della Città per la marineria Italiana. L’accesso avverrà da Porta Vittoria, in via dei Mille n°4.

Sulle Unità Navali da assalto Anfibio della Marina Militare, sarà possibile conoscere un ambiente particolare come quello di una nave costruita per effettuare operazioni sul mare e di proiezione della forza anfibia a terra dal mare. La flessibilità di impiego consente di essere uno strumento di supporto anche in operazioni della protezione civile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa delle forze armate: riapre porta De Revel, visite al castello e sulle navi

BrindisiReport è in caricamento