menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Festa patronale: apertura straordinaria di musei, palazzi e chiese

In occasione della Festa Patronale saranno visitabili un gran numero di luoghi culturali situati nel centro storico della città di Brindisi

BRINDISI - In occasione della Festa Patronale saranno visitabili un gran numero di luoghi culturali situati nel centro storico della città di Brindisi. L’iniziativa “Brindisi in Festa” è un primo passo dell’Amministrazione Comunale in collaborazione con l’Arcidiocesi nell’ottica di una sempre maggiore fruibilità della bellezza.

Sabato 1 e domenica 2 settembre, il Palazzo Granafei Nervegna, il Tempio di San Giovanni al Sepolcro, la Palazzina del Belvedere con la Collezione Archeologica Faldetta, il Museo Archeologico Ribezzo e il foyer del Nuovo Teatro Verdi che ospita la mostra “L’Appia ritrovata” di Paolo Rumiz  saranno fruibili sino alle 22.

Mostra foyer-2

Ad ampliare l’offerta culturale vi saranno laboratori e visite guidate garantite dal personale Sac – La Via Traiana e dal personale Past – Patrimonio Archeologico Storico Turistico di Brindisi. Grazie all’indispensabile collaborazione dei volontari delle Associazioni Italia Nostra, Touring Club, Legambiente, Centro Turistico Giovanile e Club Unesco nella giornata di domenica 2 settembre dalle 18 alle 23 e nella giornata di lunedì dalle 14 alle 18 saranno fruibili anche la Chiesa e il Chiostro di San Benedetto e Santa Lucia e la Cripta.

“E’ importante andare oltre all’attuale offerta culturale, garantendo la fruibilità anche degli altri siti culturali non di proprietà dell’Amministrazione Comunale – afferma l’Assessore al Turismo Oreste Pinto – e con questa iniziativa vogliamo dare un segnale di cambiamento, garantendo la fruibilità di alcune chiese di notevole importanza storica”.

chiesa santa lucia brindisi 2018-2

“Le feste patronali sono anche una preziosa occasione per conoscere i beni culturali e le bellezze architettoniche di Brindisi – dichiara il sindaco Riccardo Rossi – Invito i brindisini ad essere i primi turisti e dedicare tempo per visitare i luoghi del nostro patrimonio culturale, ma soprattutto questa iniziativa ha saputo mettere in rete il grande patrimonio materiale e immateriale della città che sarà sicuramente ampliata nelle prossime settimane con l’obiettivo di promuovere la conoscenza del patrimonio culturale e ad assicurare le migliori condizioni di utilizzazione e fruizione del patrimonio stesso ad ogni tipo di pubblico, al fine di incentivare lo sviluppo della cultura”.

Per maggiori informazioni è possibile chiamare al numero telefonico 0831229784 – Ufficio Informazioni Accoglienza Turistica – Palazzo Nervegna, Via Duomo.

Sabato 1 e domenica 2 settembre - apertura serale sino alle 22

Palazzo Nervegna:  ore 19.30 – laboratorio didattico “una domus romana tra vita quotidiana e arte” (a cura del personale sac). Tempio di San Giovanni al Sepolcro: ore 21.00 – visita guidata  “l’architettura e il simbolismo medievale” (a cura personale past).

Palazzina del Belvedere – collezione archeologica faldetta: ore 20.00 – visita guidata “volti apuli e ritratti d’argilla” (a cura personale past); Foyer Nuovo Teatro Verdi: mostra “L’Appia ritrovata. In cammino da Roma a Brindisi” di Paolo Rumiz ( a cura del Polo Bibliomuseale di Brindisi).

Museo archeologico Ribezzo: ore 18.30 - laboratorio didattico “il principe ellenistico e la lavorazione dei metalli”e visita guidata (a cura del personale sac); Porta Lecce: ore 18.00 “Le fortificazioni in un click - visita guidata e laboratorio esperienziale” (a cura del personale sac).

Domenica 2 settembre (ore 18 – 23) – lunedì 3 settembre (ore 14-18)

Apertura straordinaria del chiostro e chiesa San Benedetto e chiesa Santa Lucia e cripta grazie alla preziosa collaborazione delle associazioni: Italia nostra, Legambiente, Touring club, Centro turistico giovanile, Club Unesco  di Brindisi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento