menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fiera Medievale Franca e sagra della fucazza chena a Mesagne

Previsti il Corteo Storico, una partita di “scacchi viventi”, i «Giochi dei rioni» e spettacoli itineranti d’arte varia

MESAGNE - Prosegue senza sosta il lavoro del Distretto Urbano del Commercio (Duc) di Mesagne. Giovedì 2 agosto, si svolgerà la cerimonia di consegna degli attestati di partecipazione al corso di “Lingua inglese”, il primo dei percorsi formativi attivati per gli operatori. Il corso è stato organizzato da Confesercenti Puglia ed ha visto la partecipazione di più di venti operatori, caratterizzandosi per un buon livello qualitativo. Al corso di inglese ne seguiranno altri in autunno su temi altrettanto decisivi come “Commercio online” ed “Accoglienza clienti e promozione del territorio”, tutte iniziative che hanno come obiettivo quello di migliorare il livello dell'offerta dei servizi e l'innovazione delle imprese commerciali.

fiera1-2

Accanto ai corsi formativi il Duc sta coordinando diversi eventi per la città accogliendo le proposte arrivate dalle associazioni aderenti al Distretto rappresentate nel Direttivo da Regina Cesta. Tra i più significativi si ritrova l’immancabile «Sagra della fucazza chena» (9 settembre) e la Fiera Medievale Franca (25 e 26 agosto). La “Fiera”, in particolare, è una manifestazione storica che quest’anno è stata completamente rivisitata nei contenuti. Ad organizzare l’evento, oltre al Gruppo Storico “Città di Mesagne” e a “Meghy Costume d’Epoque”, ci sarà un gruppo di associazioni e diverse famiglie mesagnesi. L’evento è articolato su diversi momenti: il Corteo Storico, una partita di “scacchi viventi”, i «Giochi dei rioni» e spettacoli itineranti d’arte varia.

Inoltre in questi giorni il direttivo del Duc si è allargato ad altre due associazioni cittadine. «L'orientamento che si è dato il Duc– ha spiegato l’assessore alle Attività Produttive Anna Maria Scalera - è  continuare ad accettare nuove proposte di partecipazione da parte di altri soggetti in modo che il Distretto diventi occasione privilegiata per fare rete. Sono sempre più convinta – ha concluso l’assessore - che Mesagne ha di fatto ravvivato un nuovo filone della sua vocazione composto da turismo, enogastronomia, cultura, tradizioni le quali possono diventare volano di crescita economica».

Il presidente del Distretto, il sindaco Pompeo Molfetta, ha espresso soddisfazione per l’andamento complessivo del Duc “Castrum Medianum” il quale risulta essere fra i più attivi della Regione, grazie soprattutto al pieno coinvolgimento degli operatori commerciali della città.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento