Pugni in faccia al padre e minacce alla madre: arrestato figlio violento

In carcere un 34enne che dal 2015 vessava gli anziani genitori. Ieri la brutale aggressione ai danni del padre, ricoverato in ospedale

CISTERNINO – Ha picchiato l’anziano padre con una furia inudita, davanti agli occhi della madre. Quest’ultima, disperata, ha chiesto aiuto ai carabinieri. Un altro grave caso di maltrattamenti in famiglia è stato scoperto ieri (12 agosto) a Cisternino. I carabinieri della locale stazione hanno arrestato in flagranza di reato, per maltrattamenti e lesioni personali, un 34enne del posto. Le vessazioni, le minacce e le prevaricazioni ai danni dei genitori, lui 70enne, lei 68enne, andavano avanti almeno dal 2015.

L’escalation di violenza ha toccato il suo apice nel tardo pomeriggio di ieri, quando il 34enne, all’interno dell’abitazione familiare, si è scagliato con furia contro il padre, a seguito di un litigio scaturito per ragioni convivenza. Il pensionato sarebbe stato colpito ripetutamente con pugni in faccia e strattonato. L’aggressione è proseguita anche dopo che il malcapitato si è accasciata per terra. La moglie, terrorizzata alla vista del coniuge in balia del figlio e con il volto insanguinato, è riuscita ad uscire di casa e contattare telefonicamente i carabinieri, che ha attesto in sulla strada. 

Una volta giunti sul posto, i militari hanno subito chiesto l’intervento del personale del 118 per prestare soccorso al 70enne, in stato di shock. L’uomo è stato condotto presso l’ospedale di Ostuni per le ferite riportate sulla testa e sul corpo. L’anziano è tuttora ricoverato. 

Dagli accertamenti effettuati dai carabinieri si è appurato i maltrattamenti si protraevano dal 2015, anno in cui il 34enne venne sottoposto alla misura del divieto di avvicinamento alla persona offesa e ai luoghi da essa frequentati, successivamente revocata. Le motivazioni di quanto accaduto sono da ricercare verosimilmente nell’indole violenta intollerante e vessatoria dell’arrestato nei riguardi dei suoi genitori.  Il 34enne dopo le formalità di rito è stato condotto presso la casa circondariale di Brindisi. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bomba, App di un brindisino emigrato a Londra dopo la laurea

  • Scontro fra auto e bici: muore infermiera, un arresto per omicidio stradale

  • Bomba, centro commerciale Le Colonne: il 15 dicembre apertura anticipata

  • Bomba: le direttive sull'evacuazione e l'elenco aggiornato delle vie

  • Ospedale Perrino, l'oncologa Palma Fedele premiata per empatia con le pazienti

  • Bombe, Torino: evacuati in 10mila. Il 15 dicembre toccherà ai brindisini

Torna su
BrindisiReport è in caricamento