rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Mesagne

La cugina lo accusava di violenza sessuale: assolto dopo cinque anni

Il tribunale di Brindisi ha accolto le richieste del difensore di un 29enne di Mesagne. Anche il pm era per l'assoluzione

MESAGNE - Con sentenza emessa nel tardo pomeriggio di ieri (19 febbraio) il Tribunale Penale di Brindisi in composizione collegiale, presidente Cucchiara, ha assolto perché il fatto non sussiste un mesagnese di 29 anni, difeso dall’avv. Gianfrancesco Castrignanò, dall’accusa di violenza sessuale aggravata.

La vicenda aveva preso le mosse dalla denuncia presentata nel novembre 2013 dalla mamma della cugina minorenne del giovane. La ragazza aveva riferito di essere stata oggetto di più episodi di molestie sessuali fin dall’età di tre anni, continuate nel tempo, e da ultimo nell’anno 2012, fatti avvenuti presso la casa dei nonni materni.

Da questa denuncia è scaturito un lungo processo nel corso del quale sono stati sentiti vari testimoni, oltre la ragazza, i quali hanno ricostruito la delicata e scabrosa vicenda. L’imputato si è sempre proclamato innocente ed estraneo alle gravi accuse mosse nei suoi confronti, sostenendo che tale denuncia era stata presentata per “punirlo”.

L’imputato ha sostenuto che, avendo egli avanzato una richiesta di differenze retributive alla zia presso la quale aveva lavorato un paio d’anni, e solo dopo tale iniziativa la ragazza aveva improvvisamente ricordato le presunte violenze ai propri danni (peraltro il giovane ha effettivamente visto riconosciute le proprie ragioni anche dal competente giudice del lavoro, che ha condannato la zia al pagamento della somma di oltre 30.000 euro).

L’istruttoria dibattimentale ha escluso ogni responsabilità dell’imputato, pertanto il tribunale ha pronunciato sentenza di assoluzione come richiesto dal difensore Gianfrancesco Castrignanò e dallo stesso pm Raffaele Casto, mentre la parte civile avevano invocato una sentenza di condanna.       

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La cugina lo accusava di violenza sessuale: assolto dopo cinque anni

BrindisiReport è in caricamento