menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto dalla pagina Facebook Sos Mèditerranèe

Foto dalla pagina Facebook Sos Mèditerranèe

Fiocco azzurro sulla nave che ha portato a Brindisi 860 persone salvate dal mare

Ha portato a Brindisi 860 persone salvate dal mare, più una nuova vita nata durante la navigazione verso Brindisi, il guardapesca Aquarius, di 77 metri, dell'associazione Sos Méditerranée che poco dopo le 8 di oggi ha attraccato a Sant'Apolinnare

BRINDISI – Ha portato a Brindisi 860 persone salvate dal mare, più una nuova vita nata durante la navigazione verso Brindisi, il guardapesca Aquarius, di 77 metri, dell’associazione Sos Méditerranée che poco dopo le 8 di oggi ha attraccato a Sant’Apollinare. Ad attendere i migranti la macchina organizzativa messa in piedi dalla Questura di Brindisi di concerto con carabinieri, Protezione civile, Servizio 118, Croce Rossa e tutte le associazioni del territorio che si occupano di assistenza.

WhatsApp Image 2017-07-14 at 08.30.08-2

Durante la traversata per raggiungere le coste italiane le donne nigeriane a bordo salvate nel Mediterraneo hanno reso omaggio ai soccorritori di Sos Mèditerranèe France e Medecins Sans Frontieres con canti, balli e preghiere per le loro famiglie, per i sopravvissuti e per coloro che sono morti in mare. “Che gioia vedervi vivi oggi. Quelli che sono partiti da Sabratah non sono tutti qui con noi. Molti hanno perso la vita. Questa nave è un rifugio, non una camera per cadaveri”. Il diario del viaggio verso la salvezza, che ha visto la nascita, tre giorni fa, del piccolo Cristo, così è stato chiamato il nascituro, è raccontato sulla pagina Facebook dell’associazione Sos Mediterranee France corredato da foto e video. 

"Ogni nascita a bordo ci rende ancora più orgogliosi della nostra missione, ma ci interpella anche sulla profondità del dramma umano che si svolge nel Mediterraneo. Quale angoscia puo ' spingere una donna a salire su una scialuppa mentre sta per partorire? Cosa sarebbe successo a lei e al suo bambino se i soccorritori non fossero arrivati in tempo? Questo bambino ha visto il giorno in mare ed è sopravvissuto: è un miracolo nel cuore di un dramma annunciato!" 

VIDEO

Tra gli 860 naufraghi giunti a Brindisi ci sono molti giovani. Come spiega in un'intervista il dottor Massimo Leone, direttore del 118 Brindisi, oltre al neonato ci sono donne in stato di gravidanza, persone ferite da arma da fuoco e persone disidratate. In tutto sono arrivati a Brindisi 129 minori, sei bambini sotto i sei anni e sette donne di cui due incinta. 

mamma con bambino sbarchi-2

Degli 860 naufraghi giunti a Brindisi  200 verranno trasferiti in Lombardia, 100 nel Lazio (Frosinone, Latina, Viterbo),  50 in Piemonte, 60 in Veneto, 50 in Toscana, 100 resteranno in Puglia (Barletta, Andria Trani, Foggia Lecce, Taranto), 50 in Emilia Romagna, 50 in Friuli Venezia Giulia, 50 nelle Marche, 50 in Abruzzo, 50 in Molise e 50 in Umbria. 

IL RACCONTO DI UN SOCCORRITORE 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid in Puglia: calano ancora i ricoveri, ma i numeri restano alti

  • Cronaca

    Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

  • Attualità

    Il finanziamento della Regione per rifare il look alla periferia nord

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento