rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca San Vito dei Normanni

Scarichi depuratore: Vendola incontrerà a San Vito i comitati per Torre Guaceto

Il governatore Nichi Vendola ha accettato di incontrare gli oppositori dello scarico dell'impianto AqP nell'area protetta. L'appuntamento è alle 16,30 presso il municipio di San Vito dei Normanni

SAN VITO DEI NORMANNI - Non sospendono la decisione di recarsi a protestare davanti alla sede della presidenza della Regione Puglia, quindi martedì mattina il movimento in difesa di Torre Guaceto contro lo scarico del depuratore consortile nel Canale Reale, e quindi in una delle zone di riserva integrale dell'Area marina protetta, sarà sul lungomare di Bari con striscioni e cartelli. Intanto però, il governatore Nichi Vendola ha accettato di incontrare il giorno prima gli oppositori dello scarico dell'impianto AqP nell'area protetta. L'appuntamento è alle 16,30 presso il municipio di San Vito dei Normanni (poi Vendola sarà a Mesagne per un evento pubblico assieme al senatore Dario Stefàno, uno dei tre candidati alle primarie che decideranno chi sarà il candidato del centrosinistra alle regionali del 2015).

San Vito dei Normanni è anche uno dei tre comuni, assieme a Carovigno e San Michele Salentino, che sino al 22 settembre scaricava i prtopri reflui fognari, trattati da un impianto obsoleto, direttamente in una voragine carsica, e quindi in falda. Il depuratore di Bufalaria risolve perciò una lunghissima condizione di inquinamento del sottosuolo che era tra quelle finite sul tavolo della Commissione Ue, innescando la messa in mora della Regione Puglia. Tuttavia lo scarico nel Canale Reale, e quindi nell'Area marina protetta, non è soluzione accettabile, sia pure in via transitoria, sostiene il movimento, in attesa della realizzazione della condotta sottomarina di Apani.

Può bastare dirottare i recapiti del depuratore in trincee scavate nel terreno, ipotesi affiorata nella prima riunione tecnica sul problema, convocata in seguito alle proteste ed ai ricorsi sia alla magistratura amministrativa che penale del Consorzio di gestione di Torre Guaceto? La verifica è fissata per il 27 ottobre, sempre in un incontro tecnico tra le parti (AqP, Regione, Consorzio Torre Guaceto e altri enti interessati). Il movimento però ha decisio di non attendere e di continuare il pressing sulla Regione Puglia. Si stanno raccogliendo le adesioni per partecipare alla manifestazione di Bari di martedì prossimo, c'è già un pullman prenotato che partirà alle 7 del mattino dello stesso 14 ottobre dall'incrocio tra la statale 7, la circonvallazione di Brindisi e via Appia, ma se ne potranno aggiungere altri, eventualmente. Le adesioni vanno comunicate a Roberto Aprile o alla segreteria della Cooperativa Thalassia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scarichi depuratore: Vendola incontrerà a San Vito i comitati per Torre Guaceto

BrindisiReport è in caricamento