rotate-mobile
Cronaca

Fissato interrogatorio camionista

BRINDISI – Sarà ascoltato venerdì mattina dal giudice per le indagini preliminari Giuseppe Licci, il camionista rumeno di 26 anni, Ionut Cociabab, che lunedì scorso ha provocato un incidente sui binari del passaggio a livello di Pozzo Faceto, nel Fasanese, dove ha perso la vita il macchinista di 49 anni, Giuseppe Campanella di Acquaviva Delle Fonti.

BRINDISI ? Sarà ascoltato venerdì mattina dal giudice per le indagini preliminari Giuseppe Licci, il camionista rumeno di 26 anni, Ionut Cociabab, che lunedì scorso ha provocato un incidente sui binari del passaggio a livello di Pozzo Faceto, nel Fasanese, dove ha perso la vita il macchinista di 49 anni, Giuseppe Campanella di Acquaviva Delle Fonti.

Il 26enne, senza fissa dimora, è ristretto nel carcere di Brindisi e sarà ascoltato alla presenza di un legale nominato dalla famiglia, Andrea Morabito del foro di Verona. Non si esclude che in sede di convalida Ionut Cociabab, scelga un altro legale. Al momento l'unico dato certo è che nella mattinata di oggi la Procura di Brindisi ha richiesto la convalida dell'arresto e che entro venerdì mattina l'indagato sarà sottoposto a interrogatorio.

Lunedì scorso il 26enne rumeno poco prima delle 13,30 ha oltrepassato, a bordo di un camion che trasportava tubi, il passaggio a livello della frazione di Fasano poco prima che le sbarre si abbassassero. La manovra azzardata ha provocato l'impatto dell'autoarticolato con il treno Freccia Argento proveniente da Roma, il camionista è riuscito a mettersi in salvo poco prima dell'impatto, saltando giù dalla cabina, mentre il macchinista è rimasto incastrato tra le lamiere, perdendo la vita.

L'incidente ferroviario ha provocato, oltre a una vittima, anche 18 feriti, 13 dei quali sono stati medicati in ospedale. Il camionista subito dopo l'impatto, probabilmente preso dal panico, si è dileguato ma è stato rintracciato poco dopo dagli agenti della Polizia stradale e arrestato per disastro ferroviario e omicidio colposo dalla Polizia ferroviaria.

Intanto oggi, durante una seduta nell'aula del Senato il senatore Salvatore Tomaselli, del gruppo parlamentare del Pd, è intervenuto per richiamare l'attenzione dell'assemblea di Palazzo Madama e del governo sull'incidente ferroviario di Pozzo Faceto. "Voglio esprimere innanzitutto il nostro cordoglio alla famiglia del macchinista vittima di questo gravissimo incidente, protagonista di vero e proprio atto di straordinaria responsabilità restando al suo posto fino all'ultimo istante scongiurando in tal modo un bilancio ancora più tragico dello scontro tra il convoglio ferroviario e l'autoarticolato bloccato sui binari?, ha detto Tomaselli.

?Si tratta di un incidente che accade dopo appena tre giorni da un altro, avvenuto sempre in Puglia, nei pressi di Bari, con analoghe modalità. Al di là ovviamente delle responsabilità individuali, frutto di grave disattenzione o di imperizia, questi incidenti ripropongono il tema non risolto della sicurezza della nostra rete ferroviaria, ed, in particolare, la necessità non più rinviabile di piena attuazione del piano straordinario di chiusura dei passaggi a livello a raso, che continuano ad essere luoghi di pericolo costante, su cui bisogna accelerare l'impegno del Governo, delle Regioni e di Ferrovie dello Stato?.

Il senatore del Pd ha ricordato che ?solo nel 2011, infatti, ci sono stati ben 18 incidenti gravi nei pressi di passaggi a livello che hanno causato purtroppo 15 vittime. Nella giornata di ieri abbiamo richiesto presso la Commissione trasporti la urgente audizione dell'amministratore delegato di Ferrovie dello Stato, Mauro Moretti, e del responsabile dell'Agenzia nazionale per la sicurezza ferroviaria nell'ambito dell'indagine conoscitiva sulla sicurezza del trasporto ferroviario nel nostro paese?.

?Inoltre intendiamo sottoporre all'attenzione della presidenza del Senato ? ha concluso Tomaselli - l'opportunità, se non la necessità, che il governo riferisca in Parlamento non solo e non tanto sulle modalità, ormai chiare, di questo ennesimo incidente ferroviario, ma soprattutto sul tema delicato della sicurezza della rete ferroviaria nazionale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fissato interrogatorio camionista

BrindisiReport è in caricamento