rotate-mobile
Cronaca

Flash/ Brindisina uccisa a Milano

MILANO – La porta dell’appartamento semi-aperta, e dentro il corpo di una donna di 70 anni uccisa a coltellate, Lucia Scarpa, originaria di Brindisi. Questo lo spettacolo che si è presentato agli occhi di una equipe del 118, chiamato sul posto da una sorella di Lucia Scarpa, preoccupata perché non aveva sue notizie da un paio di giorni. La vittima viveva da sola.

MILANO ? La porta dell?appartamento semi-aperta, e dentro il corpo di una donna di 70 anni uccisa a coltellate, Lucia Scarpa, originaria di Brindisi. Questo lo spettacolo che si è presentato agli occhi di una equipe del 118, chiamato sul posto da una sorella di Lucia Scarpa, Silvia, che vive a Bergamo, preoccupata perché non aveva sue notizie da un paio di giorni. La vittima viveva da sola.

La scoperta è stata fatta alle 20,20 in un appartamento al terzo piano di via Romolo Gessi 53, dove Lucia Scarpa viveva da sola. Sul cadavere numerose ferite inferte probabilmente con un?arma acuminata, come un coltello, che la polizia scientifica sta cercando assieme ad eventuali tracce lasciato dall?autore del delitto.

Da quanto si è appreso, non solo non vi sarebbero segni di effrazione alla porta d?ingresso, ma neppure quelli tipici conseguenti ad un furto o a una rapina. Le tracce di sangue conducono in cucina. Il corpo invece era sul pavimento del corridoio. La vittima era vestita. Del caso si sta occupando la squadra mobile milanese.

La vittima è una sarta in pensione, vedova da alcuni anni, e che viveva da sola. Un figlio di Lucia Scarpa che vive a sua volta a Bergamo e la zia sono stati ascoltati dalla polizia, un altro figlio dell'anziana brindisina abita a Buccinasco.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Flash/ Brindisina uccisa a Milano

BrindisiReport è in caricamento