menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le sigarette sequestrate durante il servizio anticontrabbando

Le sigarette sequestrate durante il servizio anticontrabbando

Flash/ Contrabbando, 40 arresti

BRINDISI - Decine di militari della Guardia di Finanza di Brindisi, sotto il coordinamento della Dda di Lecce, sono impegnati dalla notte scorsa nell'esecuzione di quaranta ordinanze di custodia cautelare e in numerose perquisizioni Nel Brindisino, Bari e Campania.

BRINDISI - Decine di militari della Guardia di Finanza di Brindisi, sotto il coordinamento della Dda di Lecce, sono impegnati dalla notte scorsa nell'esecuzione di quaranta ordinanze di custodia cautelare e in numerose perquisizioni nelle province di Brindisi, Bari e in Campania per contrabbando di tabacchi lavorati esteri. L'inchiesta è della stessa Direzione distrettuale Antimafia di Lecce e colpisce una agguerrita organizzazione contrabbandiera di livello internazionale dedita agli illeciti traffici di sigarette tra il Montenegro e l'Italia.

I provvedimenti di custodia cautelare e il resto dell'attività vengono eseguiti da 180 finanzieri del comando provinciale di Brindisi che sta operando in sinergia con le componenti specialistiche del corpo. A quanto si è saputo, in merito alle indagini su una ripresa dell'attività che aveva caratterizzato proprio il territorio pugliese negli anni Novanta e agli inizi del Duemila, quando fu stroncata dall'Operazione Primavera, e che quindi con nuove strategie organizzative ha avuto negli ultimi anni una ripresa, i fatti contestati agli indagati risalgono alla fine del 2012 e all'inizio del 2013, proprio quando sulle coste del Brindisino, sono stati stroncati ripetuti tentativi di sbarco di natanti contrabbandieri con ingenti sequestri e arresti in flagranza.

Gli investigatori ritengono di aver impedito la recrudescenza di un nuovo fenomeno di contrabbando, praticato via mare nell'Adriatico. Nei mesi scorsi la Finanza di Brindisi aveva intercettato vari sbarchi lungo la costa nord della provincia. L'operazione è stata battezzata "Sveti Nikola", San Nicola in lingua serbo-croata.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento