rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Flash/ Doping e anabolizzanti in palestra per body builder: 10 arresti, 65 indagati

Un convulso utilizzo di anabolizzanti, dopanti, medicinali, nelle palestre del Brindisino e di Taranto: è quanto è emerso da un'inchiesta condotta dai Nas di Taranto e coordinata dal pm Milto Stefano De Nozza, che ha portato all'arresto stamani di 10 persone e all'esecuzione di perquisizioni e sequestri a carico di 65 indagati.

BRINDISI - Un convulso utilizzo di anabolizzanti, dopanti, medicinali, nelle palestre del Brindisino e di Taranto: è quanto è emerso da un’inchiesta condotta dai Nas di Taranto e coordinata dal pm Milto Stefano De Nozza, che ha portato all’arresto stamani di 10 persone e all’esecuzione di perquisizioni e sequestri a carico di 65 indagati. I reati contestati sono a vario titolo associazione per delinquere finalizzata alla commercializzazione illegale di farmaci, ricettazione ed esercizio abusivo della professione. Le ordinanze di custodia cautelare in carcere sono firmate dal gip Valerio Fracassi. 

Sono in corso perquisizioni e sequestri. I reati contestati sono associazione per delinquere finalizzata alla vendita illegale di farmaci, ricettazione e in alcuni casi anche esercizio abusivo della professione per un finto medico, dietisti e farmacisti ‘improvvisati’.Le indagini sono partite nel 2011 e sono andate avanti fino al 2013. Nella mole di intercettazioni e di attività di riscontro è finito anche un body builder morto a 33 anni, a Taranto, per infarto. 

Tra gli indagati anche atleti professionisti. I medicinali e le sostanze dopanti giungevano nelle palestre di Brindisi con l’importazione clandestina, attraverso furti in depositi farmaceutici di distribuzione ma anche con corrieri di trasporto medicinali e falsificazione di ricette mediche. In buona parte venivano dalla Grecia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Flash/ Doping e anabolizzanti in palestra per body builder: 10 arresti, 65 indagati

BrindisiReport è in caricamento