Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca piazza Sottile De Falco

Flash mob per le vittime degli attentati di Parigi anche a Brindisi

Anche a Brindisi, come in tante altre città in Italia e nel mondo, sia le istituzioni che i semplici cittadini sono scesi in strada per dimostrare vicinanza alle vittime dei drammatici fatti di Parigi. La notizia dell’attacco terroristico, che, venerdì notte, ha squarciato la capitale francese colpendo in più punti la città

BRINDISI - Anche a Brindisi, come in tante altre città in Italia e nel mondo, sia le istituzioni che i semplici cittadini sono scesi in strada per dimostrare vicinanza alle vittime dei drammatici fatti di Parigi. La notizia dell’attacco terroristico, che, venerdì notte, ha squarciato la capitale francese colpendo in più punti la città (le azioni più gravi si sono registrate allo Stade de France, dove la nazionali francese e quella tedesca si sfidavano sotto lo sguardo di migliaia di spettatori, compreso il Presidente Francois Hollande, e allo storico locale Bataclan, che aveva in programma il concerto di un gruppo Metal statunitense, poco meno di 1500 gli spettatori all’interno della sala concerti), lasciando a terra 129 persone, ferendone 352, di cui 99 in maniera grave,

Intorno alle 18, una piazza Sottile De Falco al buio, ha ospitato i cittadini accorsi, poco meno di un centinaio, armati di fiori e cordoglio per le vittime e con la convinzione di condannare un’atto che, agli occhi dei più, risulta illogico.

“È il minimo che possiamo fare, condannare queste azioni. Condannare chi non dimostra il minimo rispetto per la vita umana” - dichiara a BrindisiReport.it Michela Almiento, segretario generale Cgil Brindisi, che, insieme ai rappresentanti delle altre sigle sindacali, Cisl e Uil, alle associazioni e ai vari movimenti locali, ha organizzato questo incontro, anche se l’iniziativa è nata da un bisogno comune di esprimere vicinanza a chi è stato colpito nella notte di Parigi.

“Left è vicina al popolo francese. I valori e gli ideali che hanno contraddistinto questa nazione sono vivi più che mai. Libertà, uguaglianza e fraternità, tre parole che caratterizzano un pensiero, una visione del mondo nella quale Left si rivede” - Carmine Dipietrangelo, presidente dell’associazione politico culturale di Brindisi.

Presente in piazza, accompagnato da due agenti della Polizia municipale alla guardia del gonfalone brindisino, il sindaco Mimmo Consales.Flash mob attentati Parigi-2

Un minuto di silenzio, poi il sindaco prima, la giornalista Tea Sisto per Libera e il segretario Cgil Almiento subito dopo, hanno preso la parola per cercare di esprimere e condividere le emozioni ispirate dai fatti di ieri notte.

Infine i presenti, illuminati dai colori della bandiera francese, proBRINDISI - Anche a Brindisi, come in tante altre città in Italia e nel mondo, sia le istituzioni che i semplici cittadini sono scesi in strada per dimostrare vicinanza alle vittime dei drammatici fatti di Parigi. La notizia dell’attacco terroristico, che, venerdì notte, ha squarciato la capitale francese colpendo in più punti la città (le azioni più gravi si sono registrate allo Stade de France, dove la nazionali francese e quella tedesca si sfidavano sotto lo sguardo di migliaia di spettatori, compreso il Presidente Francois Hollande, e allo storico locale Bataclan, che aveva in programma il concerto di un gruppo Metal statunitense, poco meno di 1500 gli spettatori all’interno della sala concerti), lasciando a terra 129 persone, ferendone 352, di cui 99 in maniera grave,

Intorno alle 18, una piazza Sottile De Falco al buio, ha ospitato i cittadini accorsi, poco meno di un centinaio, armati di fiori e cordoglio per le vittime e con la convinzione di condannare un’atto che, agli occhi dei più, risulta illogico.

“È il minimo che possiamo fare, condannare queste azioni. Condannare chi non dimostra il minimo rispetto per la vita umana” - dichiara a BrindisiReport.it Michela Almiento, segretario generale Cgil Brindisi, che, insieme ai rappresentanti delle altre sigle sindacali, Cisl e Uil, alle associazioni e ai vari movimenti locali, ha organizzato questo incontro, anche se l’iniziativa è nata da un bisogno comune di esprimere vicinanza a chi è stato colpito nella notte di Parigi.

“Left è vicina al popolo francese. I valori e gli ideali che hanno contraddistinto questa nazione sono vivi più che mai. Libertà, uguaglianza e fraternità, tre parole che caratterizzano un pensiero, una visione del mondo nella quale Left si rivede” - Carmine Dipietrangelo, presidente dell’associazione politico culturale di Brindisi.

Presente in piazza, accompagnato da due agenti della Polizia municipale alla guardia del gonfalone brindisino, il sindaco Mimmo Consales.

Un minuto di silenzio, poi il sindaco prima, la giornalista Tea Sisto per Libera e il segretario Cgil Almiento subito dopo, hanno preso la parola per cercare di esprimere e condividere le emozioni ispirate dai fatti di ieri notte.

Infine i presenti, illuminati dai colori della bandiera francese, proiettata sulla facciata di Palazzo Nervegna, hanno deposto i fiori portati, sotto la lapide di Antonio Sottile e Alberto De Falco, i due finanzieri uccisi nel 2000.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Flash mob per le vittime degli attentati di Parigi anche a Brindisi

BrindisiReport è in caricamento