menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La Punto distrutta nell'impatto con l'albero

La Punto distrutta nell'impatto con l'albero

Flash/ Morte due ragazze di Latiano

MESAGNE - Due ragazze di Latiano hanno perso la vita questa sera poco dopo le 20,30 in un incidente stradale poco fuori dall'abitato di Mesagne, mentre rientravano nella loro città lungo la strada vecchia che congiunge i due centri urbani, ormai poco più che una strada vicinale, buia e pericolosa. Si tratta di Lorena Lecci e di Maria Teresa Nisi, entrambe di 21 anni, che i vigili del fuoco hanno dovuto estrarre dalle lamiere della Fiat Punto a bordo della quale viaggiavano.

MESAGNE - Due ragazze di Latiano hanno perso la vita questa sera poco dopo le 20,30 in un incidente stradale poco fuori dall'abitato di Mesagne, mentre rientravano nella loro città lungo la strada vecchia che congiunge i due centri urbani, ormai poco più che una strada vicinale, buia e pericolosa. Si tratta di Lorena Lecci e di Maria Teresa Nisi, entrambe di 21 anni, che i vigili del fuoco hanno dovuto estrarre dalle lamiere della Fiat Punto a bordo della quale viaggiavano.

Sul luogo dell'incidente ai i carabinieri della compagnia di San Vito dei Normanni e le equipe del 118 che purtroppo nulla hanno potuto per salvare le due giovani donne. La notizia della tragedia sta già circolando a Latiano. Ancora presto per ricostruire le dinamiche del sinistro mortale. La Punto è volata fuori strada accartocciandosi contro un albero. La fiancata destra è rimasta completamente schiacciata, pare senza il coinvolgimento di altri veicoli.

Maria Teresa Nisi e Lorena Lecci, quando i vigili del fuoco le hano estratte, pare fossero già decedute. Non si comprende ancora perchè abbiano scelto la strada vecchia per Latiano, che da Mesagne si raggiunge uscendo da via Toma, piuttosto che la strada provinciale o la superstrada 7. Gli accertamenti sono in corso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento