rotate-mobile
Cronaca

Muore per schiaffo: arresto per omicidio

FASANO - Avrebbe ucciso con uno schiaffo un'anziano disabile dopo una lite per un posto a sedere, offerto a quest'ultimo dal titolare: per omicidio preterintenzionale aggravato dal motivo abietto è futile è stato arrestato nella mattinata di oggi un ambulante di 72 anni di Fasano. Si tratta di Domenico Giannoccaro, che avrebbe colpito con uno schiaffo, nel giugno scorso, Vito Trisciuzzi, 75 anni.

FASANO - Avrebbe ucciso con uno schiaffo un'anziano disabile dopo una lite per un posto a sedere, offerto a quest'ultimo dal titolare: per omicidio preterintenzionale aggravato dal motivo abietto è futile è stato arrestato nella mattinata di oggi un ambulante di 72 anni di Fasano. Si tratta di Domenico Giannoccaro, che avrebbe colpito con uno schiaffo, nel giugno scorso, Vito Trisciuzzi, 75 anni. L?uomo è morto 11 giorni dopo i fatti, all' ospedale di Brindisi, per una emorragia cerebrale e una grave insufficienza respiratoria : aveva in origine problemi di deambulazione ma a causarne il decesso sono stati i traumi subiti. Giannoccaro è stato raggiunto oggi da un?ordinanza di custodia cautelare disposta dal gip Maurizio Saso su richiesta del pm Milto Stefano De Nozza. In particolare la vittima si era recata al Tam Bar, del cui titolare era amico, e gli era stata offerta una sedia. Giannocccaro si era opposto, perché riteneva che fosse lui a doversi sedere perché arrivato prima. Sono iniziate le proteste, poi l?accesa discussione. Infine il ceffone che ha provocato la caduta della vittima, battendo la testa e riportando inoltre la frattura del femore. Dalle lesioni secondo quanto accertato è derivata la morte: è scattato quindi oggi il trasferimento in carcere.

 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore per schiaffo: arresto per omicidio

BrindisiReport è in caricamento