rotate-mobile
Cronaca

FLASH / Omicidio in strada a Ceglie Messapica: un uomo ucciso a coltellate dopo una lite

CEGLIE MESSAPICA – Una lite finisce in tragedia nel pomeriggio della vigilia di Natale a Ceglie Messapica: un uomo è stato ucciso a coltellate, a seguito di una discussione con un avventore di un bar nel quale entrambi si trovavano. Ancora ignote sono le cause della discussione, iniziata attorno alle 17.30 e proseguita all'esterno del locale, situato sulla via per Villa Castelli. Improvvisamente, Antonio Valente, 40 anni, di Ceglie Messapica, autista presso la ditta Monteco, che si occupa del servizio di raccolta rifiuti in città, ha estratto un coltello e ha colpito due volte Giuseppe Gioia, 40 anni, elettricista.

CEGLIE MESSAPICA - Una lite finisce in tragedia nel pomeriggio della vigilia di Natale a Ceglie Messapica: un uomo è stato ucciso a coltellate, a seguito di una discussione con un avventore di un bar nel quale entrambi si trovavano. Ancora ignote sono le cause della discussione, iniziata attorno alle 17.30 e proseguita all'esterno del locale, situato sulla via per Villa Castelli. Improvvisamente, Antonio Valente, 40 anni, di Ceglie Messapica, autista presso la ditta Monteco, che si occupa del servizio di raccolta rifiuti in città, ha estratto un coltello e ha colpito due volte Giuseppe Gioia, 40 anni, elettricista.

Un colpo al petto e un altro all'addome. Per Gioia non c'è stato scampo. La vittima era un incensurato, mentre Valente era stato arrestato nel 2005 in un'operazione che aveva portato allo smantellamento di un clan dedito al traffico di droga.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione locale, il pm di turno Giuseppe De Nozza e, per la ricognizione cadaverica, il medico legale Antonio Carusi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

FLASH / Omicidio in strada a Ceglie Messapica: un uomo ucciso a coltellate dopo una lite

BrindisiReport è in caricamento