rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca

Flash/ Sigilli a nave: shock a bordo

BRINDISI – Querelle sugli oneri: sigilli e polemiche. Clamoroso colpo di scena nel contenzioso aperto tra l’Autorità portuale e l’agente marittimo Franco Aversa. Le forze dell’ordine hanno infatti eseguito nella notte un decreto di sequestro della nave “Ionian Spirit” (di proprietà della compagnia greca Agoudimos) emesso dal Tribunale di Brindisi. I sigilli sono scattati attorno alla mezzanotte, poco prima che la nave (appena approdata in porto ed impegnata nelle operazioni di scarico), caricasse i passeggeri e salpasse nuovamente, diretta a Valona. Un incubo per i viaggiatori, 245 in tutto, abbandonati dapprima a sé stessi sulla banchina e poi “parcheggiati” per tutta la notte a bordo di un altro traghetto ("Red Star”, dell’armatore brindisino Jonny Prudentino).

BRINDISI ? Querelle sugli oneri: sigilli e polemiche. Clamoroso colpo di scena nel contenzioso aperto tra l?Autorità portuale e l?agente marittimo Franco Aversa. Le forze dell?ordine hanno infatti eseguito nella notte un decreto di sequestro della nave ?Ionian Spirit? (di proprietà della compagnia greca Agoudimos) emesso dal Tribunale di Brindisi.  I sigilli sono scattati  attorno alla mezzanotte, poco prima che la nave (appena approdata in porto ed impegnata nelle operazioni di scarico), caricasse i passeggeri e salpasse nuovamente, diretta a Valona. Un incubo per i viaggiatori, 245 in tutto, abbandonati dapprima a sé stessi sulla banchina e poi ?parcheggiati? per tutta la notte a bordo di un altro traghetto ("Red Star?, dell?armatore brindisino Jonny Prudentino).

Una situazione paradossale, frutto della querelle sugli oneri portuali che vede contrapposti da tempo l?Autority da una parte e gli agenti marittimi dall?altra. Un duro braccio di ferro, finito dinanzi ai Giudici. Una guerra legale a seguito della quale  è maturato il sequestro di questa notte. Uno shock per i viaggiatori.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Flash/ Sigilli a nave: shock a bordo

BrindisiReport è in caricamento