Flash/ Sventato piano di evasione

LECCE - La procura distrettuale antimafia di Lecce ha bloccato un piano di evasione clamoroso, progettato per liberare Raffaele Martena, 26 anni, di S.Pietro Vernotico, considerato un elemento di primo piano dei Tuturanesi, l'ala della Sacra corona unita che fa riferimento a Salvatore Buccarella, detenuto dagli anni Ottanta. La fuga doveva avvenire durante un trasferimento in ambulanza.

Raffaele Martena

LECCE - La procura distrettuale antimafia di Lecce ha bloccato un piano di evasione clamoroso, progettato per liberare Raffaele Martena, 26 anni, di S.Pietro Vernotico, considerato un elemento di primo piano dei Tuturanesi, l'ala della Sacra corona unita che fa riferimento a Salvatore Buccarella, detenuto dagli anni Ottanta. La fuga doveva avvenire durante un trasferimento in ambulanza.

Martena, che si trova nel carcere di Borgo San Nicola di Lecce, avrebbe dovuto simulare un malore e quindi ottenere il trasferimento in ambulanza verso l'ospedale Vito Fazzi. Durante il tragitto, sarebbe scattato l'assalto all'ambulanza e alla scorta della polizia penitenziaria, probabilmente anche con un conflitto a fuoco.

Si tratta di una delle note inquietanti sui movimenti che stanno attraversando la criminalità organizzata locale, con tratti ancora poco chiari come quello della cattura a Valona, poco prima dell'imbarco per Brindisi, nel dicembre scorso, dell'insospettabile geometra Elvis Bozzetti, brindisino di 34 anni, che aveva a bordo della sua Fiat Multipla dieci fucili d'assalto Kalashnikov e una trentina di granate e fumogeni, e centinaia di cartucce da guerra.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Positivi e tamponi nel Brindisino: i dati nei Comuni. Trend in crescita

  • Diffonde immagini intime di una donna: arrestato per revenge porn

  • Covid, Puglia: la curva non si abbassa, 32 nuovi decessi

  • Coronavirus, alto il numero dei decessi in Puglia: sono 52

Torna su
BrindisiReport è in caricamento