Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

A Parco Bove riaffiorano gli scarichi fognari: "Situazione insostenibile"

“Sono circa dieci giorni che ci troviamo in questa situazione che sta diventando insostenibile. Praticamente non siamo più padroni di utilizzare il bagno di casa e lo scarico del water dal momento che l’impianto fognario, ormai molto vecchio, funziona poco e male. Le sostanze riaffiorano in strada, restano depositate e nell’aria, specie quando fa caldo, c’è sempre cattivo odore.”

BRINDISI - “Sono circa dieci giorni che ci troviamo in questa situazione che sta diventando insostenibile. Praticamente non siamo più padroni di utilizzare il bagno di casa e lo scarico del water dal momento che l’impianto fognario, ormai molto vecchio, funziona poco e male. Le sostanze riaffiorano in strada, restano depositate e nell’aria, specie quando fa caldo, c’è sempre cattivo odore.”

Le abitazioni di Largo Poliziano-2Lo denunciano alcuni residenti delle abitazioni di Parco Bove in Largo Poliziano (quartiere Paradiso), in particolar modo il signor Giuseppe Auro domiciliato al civico 10 che, questa mattina (martedì 28 luglio), si è recato al comando dei vigili urbani per cercare di trovare una soluzione al problema.

“Mi sono rivolto ai vigili – spiega a BrindisiReport.it – perché qui non ne possiamo più. Diverse volte abbiamo segnalato il problema anche al Comune, ma siamo stati sballottolati da una parte all’altra e nessuno è mai intervenuto. Siamo solo riusciti a sapere che, probabilmente, tutto ciò è legato ad un cambio di ditta, ma non conosciamo i dettagli.”

Le macchie lungo la strada-2A questo proposito, quella a cui fa riferimento Auro, pare sia una questione di carattere burocratico-amministrativo. Si, perché, secondo quanto appreso in municipio, tale problematica potrebbe essere riconducibile al fatto che il Comune, non avendo rinnovato il contratto alla Vetrugno Ambiente Srl, non ha neppure, però, ancora affidato i servizi di cui essa si occupa, compreso quello di autospurgo, ad un’altra società. Una situazione, quindi, ad ogni modo transitoria.

Ma a riguardo, per fare maggiore chiarezza sull’argomento, è intervenuto l’assessore ai Lavori Pubblici, Cosimo D’Angelo che, contattato dalla redazione, ha assicurato che l’amministrazione si occuperà di risolvere la questione.

La situazione in Largo Poliziano-2“Apprendo adesso tutto ciò – ha detto - , non ero a conoscenza del problema. E’ vero, non abbiamo riconfermato la Vetrugno Ambiente, ma in attesa di andare in gara, la ditta, per legge, deve continuare ad essere operativa. Mi informerò su quanto sta accadendo. Tra l’altro, bisogna capire se si tratta di fogne bianche o nere, dal momento che per quanto riguarda le prime siamo noi dell’amministrazione a dover intervenire, per le seconde il lavoro spetta all’Acquedotto Pugliese. E comunque, in ogni caso, trattandosi di una questione igienico-sanitaria e quindi di primaria importanza, provvederò, nelle prossime ore, insieme con gli addetti ai lavori, a trovare una soluzione.”

Questo, del resto, è quanto auspicano i cittadini della zona già sopra citata. “Chiediamo, ancora una volta – conclude Auro -, che qualcuno intervenga. Non possiamo continuare vivere in queste condizioni, tra mille disagi. Finiremo per rimetterci la salute, sia noi che i nostri figli.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Parco Bove riaffiorano gli scarichi fognari: "Situazione insostenibile"

BrindisiReport è in caricamento