rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

Fotovoltaico: il Riesame toglie i sigilli

BRINDISI – Via i sigilli al fotovoltaico. Accolto dal Riesame il ricorso della società italo spagnola “Apulia Renewable Energy Srl”. Con riferimento, infatti, al sequestro reiterato da parte del Gip presso il Tribunale di Brindisi nei confronti degli impianti, situati a Tuturano, di produzione di energia elettrica tramite conversione fotovoltaica, il Tribunale di Brindisi, sezione del Riesame, ha nuovamente annullato il decreto di sequestro, accogliendo così l’istanza e le ragioni addotte dal collegio difensivo composto dagli avvocati Massimo Manfreda, Nino Isgrò, Federico Massa, Nicola Apa e Giuseppe Pizzuto.

BRINDISI - Via i sigilli al fotovoltaico. Accolto dal Riesame il ricorso della società italo spagnola "Apulia Renewable Energy Srl". Con riferimento, infatti, al sequestro reiterato da parte del Gip presso il Tribunale di Brindisi nei confronti degli impianti, situati a Tuturano, di produzione di energia elettrica tramite conversione fotovoltaica, il Tribunale di Brindisi, sezione del Riesame, ha nuovamente annullato il decreto di sequestro, accogliendo così l'istanza e le ragioni addotte dal collegio difensivo composto dagli avvocati Massimo Manfreda, Nino Isgrò, Federico Massa, Nicola Apa e Giuseppe Pizzuto.

Al centro del procedimento penale i lavori di costruzione di due contigui impianti fotovoltaici (della potenza nominale complessiva superiore a 1 megawatt elettrico) in contrada Capitan Monza, nelle campagne di Tuturano, avviati secondo l'accusa con la disciplina della denuncia di inizio attività (ed in assenza della prescritta autorizzazione unica regionale e del permesso a costruire), procedendo a una artificiosa suddivisione di un unico impianto in due contigui ed attestando il termine dei lavori medesimi alla data del 22 dicembre 2010: ciò al fine, sempre a giudizio dell'accusa, di conseguire indebitamente gli incentivi di legge.

Per il Riesame, che ha disposto il dissequestro degli impianti, non sussiste invece il requisito del "periculum", con relativo conseguimento di un indebito vantaggio, in quanto non vi è più possibilità di accesso alle tariffe incentivanti che costituirebbero il profitto del reato.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fotovoltaico: il Riesame toglie i sigilli

BrindisiReport è in caricamento