Giovedì, 5 Agosto 2021
Cronaca

Rapina ai dipendenti di una ditta di slot machine: in carcere

Anche detenzione illegale di armi. Un 28enne deve espiare il residuo di una pena di oltre sette anni di reclusione per un reato commesso nel 2017

Immagine di repertorio

FRANCAVILLA FONTANA - Accusato di rapina e detenzione illegale di armi, deve espiare il residuo di una pena pari a sette anni, nove mesi e tre giorni. I carabinieri della compagnia di Francavilla Fontana hanno dato seguito a un ordine di esecuzione per la carcerazione, emesso dall'ufficio esecuzione penale del Tribunale di Brindisi. Ieri, 11 febbrario 2021, hanno arrestato Alessandro Taurisano, 28enne francavillese, per rapina e detenzione illegale di armi. Al termine delle formalità di rito, il 28enne è stato condotto nella casa circondariale di Brindisi, come disposto dall'autorità giudiziaria.

Il reato è stato commesso a Francavilla Fontana nel 2017. Nell'occasione, una coppia di malviventi rapinò due dipendenti del gruppo "Distante srl", che opera nel settore degli apparecchi da gioco. I dipendenti erano incaricati nella riscossione del denaro delle slot machine. I malviventi sfondarono il finestrino del pick-up a bordo del quale c’erano le vittime e si impossessarono di uno dei marsupi poggiati sul cruscotto con all’interno i soldi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina ai dipendenti di una ditta di slot machine: in carcere

BrindisiReport è in caricamento