rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca Francavilla Fontana

Revolver clandestino e cocaina in casa, arrestati un uomo e una donna

Vasetti contenenti dosi di cocaina nascosti sotto le pietre, una pistola con matricola abrasa e 210 euro in contanti suddivisi in banconote da 20 euro. È questo il ritrovamento fatto dai carabinieri della stazione di Francavilla Fontana in una masseria posta in contrada Forleo Superiore sulla strada provinciale che collega Francavilla Fontana a San Michele Salentino

FRANCAVILLA FONTANA – Vasetti contenenti dosi di cocaina nascosti sotto le pietre, una pistola con matricola abrasa e 210 euro in contanti suddivisi in banconote da 20 euro. È questo il ritrovamento fatto dai carabinieri della stazione di Francavilla Fontana in una masseria posta in contrada Forleo Superiore sulla strada provinciale che collega Francavilla Fontana a San Michele Salentino. Arrestata per detenzione illegale di arma clandestina e detenzione illecita di sostanze stupefacenti, la proprietaria della casa, Anna Lerna, 56 anni e il 36enne Pompeo Nannavecchia che vive nella stessa abitazione e si occupa di effettuare alcuni lavori nella masseria, entrambi, in passato, sono già finiti in manette per fatti di droga.

I carabinieri si sono presentati a casa di Lerna, già arrestata a ottobre del 2012 perché trovata con cocaina e 5500 euro in contanti, LERNA Anna-2insieme alle unità cinofile della Guardia di finanza di Brindisi, nella mattinata di ieri, venerdì 17 ottobre, dopo che da qualche tempo avevano notato movimenti sospetti nei pressi della villa. Da quanto è stato ricostruito la cessione delle dosi di cocaina avveniva sul retro, lontano dalla strada: nella rete metallica di recinzione, montata su un muro alto poco più di un metro, erano stati creati una specie di finestrella e un buco della grandezza di una mano, in corrispondenza di questi c’erano pezzi di tufo messi come gradini. Tutti questi accorgimenti non sono serviti per passare inosservati. I carabinieri della stazione di Francavilla Fontana, sono riusciti a individuare anche questo centro dello spaccio. 

I cani hanno fiutato la presenza di sostanza stupefacente proprio in corrispondenza della finestrella, poi si sono diretti sotto un cumulo di pietre, dietro a un albero. Lì c’erano un revolver clandestino calibro 8, privo di matricola, 30 grammi di cocaina, suddivisa in dosi, 100 grammi di sostanza da taglio del tipo mannite e vario materiale utile per il confezionamento della droga. Tutto era avvolto in carta da imballo e Scottex con decorazioni a forma di cuore. Questo materiale è stato trovato in casa della 56enne, insieme ad altri 22 barattoli come quelli trovati nelle pietre, sporchi di terra. Segno che erano stati disseppelliti. Su disposizione del pubblico ministero di turno, Marco D’agostino, i due sono stati arrestati e richiusi in carcere.

Nell’ambito della stessa attività di contrasto al traffico di sostanze stupefacenti, i carabinieri della stazione di Oria hanno denunciato  sempre per detenzione illecita di droga, un 28enne del posto, A.P. perché trovato con tre grammi di marijuana.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Revolver clandestino e cocaina in casa, arrestati un uomo e una donna

BrindisiReport è in caricamento