rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Francavilla Fontana

Rifiuti depositati in un orto urbano, scattano due denunce

L'area verde della "zona 167" utilizzata per abbandonare scarti delle autofficine: la scoperta dei carabinieri forestali

FRANCAVILLA FONTANA - Stavano utilizzando un orto urbano, nei pressi della "zona 167" di Francavilla Fontana, come deposito di rifiuti rivenienti da autofficine (cavi di impianti elettrici, radiatori, sospensioni, pneumatici fuori uso, cerchi), ma non sono sfuggiti ai carabinieri forestali della stazione di Ceglie Messapica, che pattugliano costantemente periferie e campagne della Città degli Imperiali, dove gli episodi di gestione illecita di rifiuti si susseguono quasi quotidianamente.

Quest'ultimo evidenzia come a Francavilla, purtroppo, abbandoni e depositi incontrollati siano perpetrati anche "alla luce del giorno", e a poca distanza dalle abitazioni, addirittura in aree pubbliche che dovrebbero essere recuperate a una funzione di sviluppo sostenibile dell’ ambiente urbano. 

I militari, infatti, hanno colto in flagranza di reato due persone intente a maneggiare i materiali depositati; A.S. di anni 18 e C.S. di 39, sono stati identificati e denunciati alla Procura della Repubblica di Brindisi per gestione di rifiuti non autorizzata, ai sensi dell'articolo 256, comma 1, del Decreto legislativo n. 152 del 2006 ("Testo Unico Ambientale").

Tutti i materiali depositati nell'orto sono stati sottoposti a sequestro preventivo penale e affidati in custodia ad una ditta locale di settore.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti depositati in un orto urbano, scattano due denunce

BrindisiReport è in caricamento