rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Cronaca Francavilla Fontana

Francavilla Fontana, Tari ridotta del venti per cento

Con l'adozione del nuovo piano finanziario per la raccolta dei rifiuti nel 2018

FRANCAVILLA FONTANA - Via libera dalla giunta comunale alla riduzione della Tassa sui rifiuti per l’anno 2018. Con delibera licenziata nella tarda mattinata di oggi, l’Amministrazione guidata dal sindaco Maurizio Bruno ha approvato la presa d’atto del nuovo Piano finanziario Tari, per un importo complessivo pari a 6 milioni e 990mila euro: esattamente 1 milione e 657mila euro in meno rispetto al piano finanziario 2017.

La riduzione, che dati alla mano sfiora il 20 percento, si rifletterà nel 2018 sull’importo Tari che i contribuenti di Francavilla Fontana saranno chiamati a versare per il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti.

“L’abbattimento della Tari è un impegno solenne che avevo preso con tutti i francavillesi – ricorda il primo cittadino – e sono orgoglioso di esserci riuscito. E per questo voglio ringraziare, fra tutti, gli uffici competenti e gli assessori Alessandra Latartara e Alfredo Iaia. E’ stato un lavoro duro, lungo e complicato, fatto di lotta quotidiana agli evasori, agli incivili, ma anche di educazione alla differenziata, al rispetto dell’ambiente e del prossimo. E tutto ha funzionato: i furbi sono stati stanati, gli sporcaccioni beccati e puniti, mentre il cittadino ha iniziato a differenziare di più e meglio. E i risultati lo dimostrano. Hanno funzionato le telecamere, le isole ecologiche, i cestini e ogni singolo sforzo che abbiamo messo in campo”.

“Purtroppo – prosegue Bruno – abbiamo dovuto accelerare il passo nelle ultime settimane e anticipare i tempi perché il 27 novembre quasi certamente le opposizioni riusciranno ad approvare la mozione di sfiducia. E non me la sentivo di lasciare nelle mani del commissario le nuove tariffe Tari, col rischio di lasciarle invariate. Se avessimo avuto più tempo avremmo potuto aumentare quel 20 percento di riduzione. Così come abbiamo lavorato in silenzio all’abbattimento dei costi, allo stesso modo stavamo lavorando di lena al nuovo capitolato per l’affidamento del servizio di raccolta. E i risultati che avremmo potuto raggiungere sarebbero stati di gran lunga più importanti. Ma in fondo è per questo che le opposizioni hanno tanta fretta di eliminarmi dalla scena politica, dimenticando forse che alla fine, il vero giudizio, sta al cittadino e non a loro. A loro, tuttavia, lascerò quest’ultima incombenza: quella di approvare o bocciare in Consiglio comunale, entro il 27 novembre, questo nuovo Piano finanziario. Spero che almeno su questo il buon senso prevalga sugli interessi personali e di partito”.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Francavilla Fontana, Tari ridotta del venti per cento

BrindisiReport è in caricamento