menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sparano ai passanti dal balcone "per noia": due minori nei guai

Anche un terzo ragazzino è stato segnatalo alla Procura dei minori per il danneggiamento di un'auto. Sequestrata una pistola ad aria compressa

FRANCAVILLA FONTANA -  Il loro divertimento era quello di prendere una pistola a gas Co2, caricarla di pallini, ed iniziare a sparare. Non importa se a cose o persone, l'importante era passare il tempo, rischiando, però, in una circostanza di procurare seri danni ad una ragazza colpita al viso, a pochi centimetri dall'occhio. E' accaduto a Francavilla Fontana dove tre minorenni, con meno di 14 anni, sono finiti nei guai, segnalati dai carabinieri della locale stazione alla Procura della repubblica presso il tribunale dei minorenni di Lecce con l'accusa di danneggiamento aggravato e lesioni personali.

L'attività dei carabinieri è scattata dopo le segnalazioni di alcuni cittadini "vittime" dello "svago" dei ragazzini. Il primo episodio, infatti, si è verificato nel primo pomeriggio dello scorso 28 gennaio, quando ad essere presa di mira è stata un'auto parcheggiata. Tre minorenni hanno sparato numerosi pallini verso la macchina tanto da destare l'attenzione della proprietaria, sentendo il rumore sulla carrozzeria, che ha allertato i carabinieri. Alla vista dei militari i minori sono scappati ma subito fermati e identificati. Poco dopo si sono presentati in caserma accompagnati dai genitori e nella circostanza è stato quantificato il danno all'auto: circa 500 euro. 

Quel "gioco", però, poteva avere conseguenze più gravi perché la sera del 4 febbraio, mentre armeggiavano sul balcone, due fra i tre minori coinvolti nell'episodio precedente, probabilmente in preda alla noia, hanno sparato nella direzione della strada, colpendo una ragazza minorenne che in quel momento transitava insieme ad un'amica. La malcapitata è stata raggiunta da un pallino sulla fronte, a circa quattro centimetri dall’occhio. Rientrata a casa, ha raccontato l'episodio ai genitori che, seppur in tarda serata, si sono recati in caserma a sporgere denuncia. I militari si sono recati subito sul posto e raccolti gli elementi hanno scoperto che i due minori, dal balcone di casa, avevano inIziato a sparare all'indirizzo della strada. La ragazza è stata portata al pronto soccorso del Camberlingo e giudicata guaribile in tre giorni con una prognosi di "trauma contusivo escoriato regione frontale destra". I carabinieri, nell’abitazione dove vivono i minori, hanno rinvenuto e sequestrato la pistola utilizzata, precisamente una semiautomatica a gas co2, priva di marca e di tappo rosso.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    La Puglia torna in zona arancione: come comportarsi

  • Attualità

    “Destinazione Brindisi”: al via gli incontri on line

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento