rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

Francavilla: litiga con i familiari, prende una scimitarra e minaccia di ucciderli

FRANCAVILLA FONTANA - Sono stati momenti di tensione, in cui si è temuto che la situazione potesse degenerare in tragedia, ma i carabinieri sono riusciti a fermare in tempo la furia di Antonio Nocente, 51enne di Francavilla Fontana, che dopo l’ennesima lite in casa si era armato di una scimitarra e avrebbe minacciato di uccidere tutti. In casa, c’era anche il nipotino di dieci mesi.

FRANCAVILLA FONTANA - Sono stati momenti di tensione, in cui si è temuto che la situazione potesse degenerare in tragedia, ma i carabinieri sono riusciti a fermare in tempo la furia di Antonio Nocente, 51enne di Francavilla Fontana, che dopo l'ennesima lite in casa si era armato di una scimitarra e avrebbe minacciato di uccidere tutti. In casa, c'era anche il nipotino di dieci mesi.

Secondo i racconti dei vicini, non era la prima volta che Nocente urlasse nella sua abitazione: già in precedenza, infatti, si erano registrate liti furibonde, che avevano inevitabilmente richiamato l'attenzione dei residenti della zona. Nella tarda mattinata di ieri, la situazione è degenerata gravemente: l'uomo ha impugnato una scimitarra e si è prima scagliato contro l'auto del genero, una Fiat Punto.

Poi è salito su in casa e avrebbe minacciato i familiari, moglie, figlia e genere. Nell'appartamento, c'era anche il figlio della giovane coppia, di appena dieci mesi. Non era nemmeno la prima volta che le minacce fossero così dirette, ma i familiari fino a ieri non avevano mai sporto denuncia. Solo a seguito dell'ennesima sfuriata, questa volta accompagnata dalla presenza di una sciabola da samurai più volte brandita dall'uomo per minacciare i presenti, c'è stata la decisione di chiamare il 112. La moglie aveva già rimediato calci e schiaffi, e la figlia e il marito erano Nelle fasi concitate, qualcuno sarebbe anche rimasto ferito, seppur in modo lieve: ugualmente, comunque, è stato necessario il trasporto presso il pronto soccorso dell'ospedale "Camberlingo". Anche Nocente è stato sottoposto alle cure dei medici, ma soprattutto per verificare l'eventuale presenza di disturbi neurologici.

Durante una perquisizione domiciliare, i carabinieri hanno trovato anche un coltello e un fucile da caccia calibro 12: per l'arma non era stato denunciato il trasferimento di domicilio. Nocente è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia continuati, minacce aggravate, lesioni personali, danneggiamento e porto abusivo di arma. Le armi sono state sequestrate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Francavilla: litiga con i familiari, prende una scimitarra e minaccia di ucciderli

BrindisiReport è in caricamento