Sorpreso con altre persone in casa: un uomo dai domiciliari al carcere

Si tratta del 42enne Francesco Turrisi, di San Vito dei Normanni. L'uomo venerdì sera ha ricevuto la visita dei carabinieri. Nel luglio 2018 fu arrestato per una gambizzazione all'esterno di un bar

SAN VITO DEI NORMANNI – In più occasioni, l’ultima ieri sera (venerdì 31 maggio), avrebbe ospitato persone che alle quali in realtà non poteva dare ospitalità. Il 42enne Francesco Turrisi, di San Vito dei Normanni, è stato condotto in carcere in esecuzione di un provvedimento di aggravamento della misura cui era già sottoposto, ossia quella degli arresti domiciliari.

L’uomo ha ricevuto la visita dei carabinieri della locale stazione, che hanno accertato la presenza di due soggetti che non avevano alcun titolo per stare lì, tenuto conto degli obblighi cui Turrisi era sottoposto. Per questo il pm di turno del tribunale ha disposto la sostituzione dei domiciliari con il carcere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Lo stesso assurse agli onori delle cronache già nel luglio del 2018, quando si costituì in caserma, dopo che la notte precedente aveva esploso dei colpi di pistola contro un 33 già noto alle forze dell’ordine, ferendolo alle gambe, al culmine di una lite. Il fatto si verificò all’esterno di un bar del posto. Turrisi è difeso dagli avvocati Andrea D’Agostino e Cinzia Cavallo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sbarco in piena pandemia: decine di migranti rintracciati a Cerano

  • Coronavirus: due decessi a Carovigno, primo caso a San Donaci

  • Altri 23 casi in provincia di Brindisi: il bilancio sale a quota 148

  • Tre nuovi contagiati nel Brindisino e sei persone decedute

  • "Ora basta". I medici esasperati scrivono a prefetto e procuratore

  • Carovigno, imprenditore dona buoni spesa da 30 euro per persone in difficoltà

Torna su
BrindisiReport è in caricamento