Cronaca

Frasi ingiuriose nei confronti di una parrucchiera, si cerca il responsabile

"Fai schifo come parrucchiera, mi hai rovinato la vita, per colpa tua sto passando le pene dell'inferno. P.S. non venite qua" e poi ancora "sfregia la testa alle persone". Sono queste le frasi ingiuriose scritte su un foglietto affisso alla saracinesca di uno studio di parrucchiere di Brindisi e sul vicino prospetto su cui gli agenti della Sezione volanti della questura di Brindisi stanno indagando

BRINDISI – “Fai schifo come parrucchiera, mi hai rovinato la vita, per colpa tua sto passando le pene dell’inferno. P.S. non venite qua”  e poi ancora “sfregia la testa alle persone”. Sono queste le frasi ingiuriose scritte su un foglietto affisso alla saracinesca di uno studio di parrucchiere di Brindisi e sul vicino prospetto su cui gli agenti della Sezione volanti della questura di Brindisi stanno indagando per risalire al responsabile.

La scoperta da parte della destinataria di queste affermazioni è stata fatta nel pomeriggio di ieri, mercoledì 3 giugno. È chiaro che l’autore di quelle frasi, scritte anche con la bomboletta spray, è qualche cliente insoddisfatta, ma il gesto non può restare impunito. E per questo i poliziotti stanno cercando di fare chiarezza sulla vicenda e scoprire, anche e soprattutto attraverso la testimonianza della diretta interessata chi è che si è preso la briga di imbrattare con tintura indelebile una parete e rivolgere pubblicamente ingiurie a una persona, danneggiando la sua immagine professionale, l'onore e il decoro. I capelli, per fortuna poi crescono, ma certe vendette rischiano di rovinare per sempre la vita lavorativa di una persona. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frasi ingiuriose nei confronti di una parrucchiera, si cerca il responsabile

BrindisiReport è in caricamento