Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca Fasano

Frode al fisco da 800 mila euro: nei guai coop di giardinaggio

FASANO - Frode al fisco e lavoratori in nero. Nei guai sono così finiti i vertici di un’impresa cooperativa di Fasano, operante nel settore del giardinaggio. Denunciati alla competente autorità giudiziaria, il legale rappresentante ed i soci di fatto del sodalizio imprenditoriale. Non poca la documentazione riconducibile all’azienda e passata in rassegna dalle fiamme gialle. Nel mirino una sequela di attività risultate in parte estranee al fisco ed in parte fondate sull’impiego di manodopera rigorosamente in nero.

FASANO - Frode al fisco e lavoratori in nero. Nei guai sono così finiti i vertici di un'impresa cooperativa di Fasano, operante nel settore del giardinaggio. Denunciati alla competente autorità giudiziaria, il legale rappresentante ed i soci di fatto del sodalizio imprenditoriale. Non poca la documentazione riconducibile all'azienda e passata in rassegna dalle fiamme gialle. Nel mirino una sequela di attività risultate in parte estranee al fisco ed in parte fondate sull'impiego di manodopera rigorosamente in nero.

E' quanto hanno appurato i militari della Compagnia della Guardia di finanza di Fasano. I baschi verdi - al termine di specifiche indagini, caratterizzate da appostamenti, ispezioni ed una dettagliata analisi economica e finanziaria - hanno scoperto una frode fiscale che ruotava attorno agli introiti, significativi, della coop. Sotto tiro una società del posto, che nel periodo di imposta 2005-2008 avrebbe omesso di dichiarare elementi positivi di reddito per circa 800.000 euro, riuscendo ad evadere Iva per un ammontare complessivo di 50.000 euro.

Guadagni sommersi. Come "sommersa" sarebbe risultata, a seguito delle opportune verifiche, anche la posizione di parte dei lavoratori operanti all'interno dell'azienda. Quattordici gli operai impegnati in nero o comunque impiegati in maniera irregolare all'interno degli stabilimenti della società. Lavoratori chiamati in buona sostanza ad operare fuori da ogni garanzia, tanto sotto il profilo contributivo quanto sul piano della sicurezza. Aspetto, quest'ultimo, tuttora oggetto di attività di indagine.

Per i vertici della cooperativa, quindi, in arrivo anche una multa assai salata, alla luce delle pesanti sanzioni vigenti in materia di lavoro nero: un fronte caldo, quest'ultimo, parallelo al fenomeno dell'evasione e sul quale i militari delle Fiamme gialle da tempo stanno concentrando l'attività investigativa e gli accertamenti, al fine di contrastare la piaga del lavoro sommerso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frode al fisco da 800 mila euro: nei guai coop di giardinaggio

BrindisiReport è in caricamento