rotate-mobile
Cronaca Ostuni

Frutta fresca sul camioncino abusivo: dopo il sequestro, la donazione

OSTUNI - Ambulante con posto fisso e privo di autorizzazioni: così dice addio al carico di frutta e verdura, sequestrato dalla Guardia di finanza e donato dal Comune alla Casa di riposo “Pinto”. Questo, in sinstesi, il bilancio di un’operazione l’operazione mirata a colpire il commercio abusivo.

OSTUNI - Ambulante con posto fisso e privo di autorizzazioni: così dice addio al carico di frutta e verdura, sequestrato dalla Guardia di finanza e donato dal Comune alla Casa di riposo "Pinto". Questo, in sinstesi, il bilancio di un'operazione l'operazione mirata a colpire il commercio abusivo.

Nel corso di un servizio eseguito dai militari della Guardia di finanza di Ostuni, teso a intensificare i controlli in materia di abusivismo commerciale, stamani nella frazione balneare di Villanova è stato posto sotto sequestro un carico di frutta e verdura (dell'ordine di svariate decine di chili) appartenente ad un commerciante: ambulante sì, ma solo a parole.

L'operatore, privo di licenza, stazionava infatti da settimane nello stessa area. Concluso l'intervento ed eseguiti i dovuti accertamenti sanitari, la merce è stata quindi donata, e già consegnata, all'istituto Pinto. Il blitz è maturato anche a seguito del fatto che nei giorni scorsi erano giunti presso il Comando dei baschi verdi della Città bianca numerosi esposti proprio in materia di presunto abusivismo commerciale. 400 kg di angurie rosse; 45 kg di cipolle bianche; 72 kg di patate e 140 kg di meloni gialli. Questi i prodotti alimentari sequestrati all'ambulante dai finanzieri, guidati dal capitano Massimo Otranto.

L'operatore è risultato non in regola nell'esercizio dell'attività in base alle apposite autorizzazioni (secondo le norme vigenti) e quindi si è provveduto a porre sotto sequestro la frutta che si trovava esposta sul camioncino. Su disposizione del sindaco Tanzarella, la frutta è stata quindi destinata in beneficenza alla casa di riposo per anziani "Giosuè Pinto" di Ostuni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Frutta fresca sul camioncino abusivo: dopo il sequestro, la donazione

BrindisiReport è in caricamento