Arrivano i carabinieri con il cane Quentin: trovati un fucile, munizioni e droga

Scoperta una piantagione di cannabis sulla Brindisi-San Vito. Arrestato il proprietario del terreno. Denunciato il locatario

BRINDISI – Un fucile, munizioni, e una piantagione di cannabis. Tutto questo è stato trovato dai carabinieri in un terreno di proprietà del brindisino Giancarlo Eboli, 59 anni, lungo la strada statale 16 che collea Brindisi a San Vito dei Normanni, con l’ausilio del cane Quentin dei carabinieri cinofili di Modugno. La perquisizione è stata effettuata da militari della stazione Brindisi Casale.

Foto sequestro CC Brindisi (Fucile + cannabis indica) (3)-2

Il 59enne aveva nascosto nei pressi della sua abitazione un fucile Beretta calibro 12 a canne tagliate e con matricola abrasa, oltre a sei cartucce a palla asciutta non denunciate e diverso munizionamento spezzato, dello stesso calibro, di libera vendita ma che l'indagato aveva il divieto di detenere, seguito di una condanna.

Foto sequestro CC Brindisi (Fucile + cannabis indica) (1)-2

Quentin è entrato poi in gioco nel rinvenimento di 132 piante di cannabis indica, con infioriscenze, in un terreno di proprietà dello stesso Eboli, ma dato regolarmente in locazione a un 55enne di Brindisi. Questi è stato denunciato a piede liberi per produzione illecita di sostanze stupefacenti. Eboli, invece, è stato condotto in carcere per detenzione illegale di armi comuni da sparo e detenzione abusiva di armi e munizionamento. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Puglia passa in zona gialla: cosa cambia fino al 21 dicembre

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

  • Coronavirus, risalgono i nuovi positivi e il numero dei decessi

  • Auto si ribalta e finisce nelle campagne: spavento per una ragazza

  • Covid, Puglia: la curva rallenta. Nel Brindisino cinque decessi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento