menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le armi di Villa Castelli

Le armi di Villa Castelli

Fucili mai dichiarati, arrestato

VILLA CASTELLI - Un fucile calibro 12 con matricola abrasa, una carabina ad aria compressa priva di marca, 47 cartucce calibro 12, 73 piombini calibro 5,5 e vario materiale per il confezionamento di munizioni. Tutto questo è stato trovato, nel corso di una perquisizione, a casa di un 62enne di Villa Castelli, Giuseppe Gasparro.

VILLA CASTELLI - Un fucile calibro 12 con matricola abrasa, una carabina ad aria compressa priva di marca, 47 cartucce calibro 12, 73 piombini calibro 5,5 e vario materiale per il confezionamento di munizioni. Tutto questo è stato trovato, nel corso di una perquisizione, a casa di un 62enne di Villa Castelli, Giuseppe Gasparro.

Per lui sono scattate le manette. Dovrà rispondere di detenzione di armi clandestine, detenzione illegale di armi e ricettazione. I carabinieri del Brindisino da qualche tempo hanno attivato una serie di controlli a carico di soggetti ritenuti sospetti, con precedenti e possessori di licenze di porto d'armi.

Un controllo radicale per combattere o, quantomeno contenere, gli atti criminosi quali rapine a mano armata ma anche furti e scippi che sta portando al sequestro di numerose armi illegali o detenute senza le dovute autorizzazioni. Nel caso del 62enne di Villa Castelli l'arsenale trovato nella sua abitazione non era mai stato dichiarato. Su disposizione del pubblico ministero di turno, dopo le formalità di rito, l'uomo è stato ristretto in regime di arresti domiciliari presso la sua abitazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento