Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Centro Storico

Dopo la festa, i botti: quelli inesplosi abbandonati in strada - Video

Serata col botto, poi alcuni non esplodono e nessuno li rimuove. Pericolo sulla scalinata di via Salita di Ripalta, pieno centro storico. Da qualche anno nei cieli notturni brindisini, ma non solo visto che il fenomeno è comune in tutta Italia, si può assistere a frequenti spettacoli pirotecnici, fuochi d'artificio o botti che dir si voglia

Botti abbandonati 2-2BRINDISI - Serata col botto, poi alcuni non esplodono e nessuno li rimuove. Pericolo sulla scalinata di via Salita di Ripalta, pieno centro storico. Da qualche anno nei cieli notturni brindisini, ma non solo visto che il fenomeno è comune in tutta Italia, si può assistere a frequenti spettacoli pirotecnici, fuochi d’artificio o botti che dir si voglia: da Sant’Elia a Bozzano, dal Paradiso a Sant’Angelo. Quasi tutti i quartieri offrono di tanto in tanto questo spettacolo pirotecnico.

Quella che un tempo era prerogativa delle feste patronali, ora, forse a causa dei prezzi non più stratosferici, forse a causa di un vero e proprio mutamento sociale, è un’abitudine che si ripresenta ad ogni compleanno, battesimo, matrimonio. Anche il Centro non viene escluso da questa usanza, è sempre più spesso qualche via, qualche piazzetta viene usata come rampa di lancio improvvisata.

Botti abbandonati 5-2È inutile stare a sindacare sull’ovvio pericolo nel maneggiare questi botti, sia per chi direttamente li utilizza, sia per chi sfortunatamente ne diventa il bersaglio. Quelli sulla scalinata di via Salita di Ripalta saranno serviti per festeggiare un evento, per incorniciare un matrimonio, fatto sta che, una volta usati, nessuno ha avuto la premura di rimuoverli.

Il gesto di inciviltà da parte del “fuochista”, un servizio di raccolta rifiuti non impeccabile ed ecco che i botti, quelli esplosi, ma soprattutto quelli che al primo tentativo hanno fatto “cilecca” , rimangono sulle scale, alla portata di chiunque passi da lì, rappresentando un chiaro pericolo. Come testimoniato dalle foto di BrindisiReport.it, dopo la festa improvvisata, quello che rimane dello spettacolo pirotecnico non è stato prelevato da chi di dovere (la prima foto è stata scattata intorno alle 23,00 di sabato, la seconda alle 12,00 di domenica).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo la festa, i botti: quelli inesplosi abbandonati in strada - Video

BrindisiReport è in caricamento