rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca

I furbetti delle strutture ricettive: scoperti oltre 450 mila euro "sconosciuti" al fisco

In sette comuni della provincia i finanzieri hanno eseguito una serie di interventi ispettivi nei confronti di alberghi, B&B, case vacanze e affittacamere

BRINDISI - Stretta della guardia di finanza sui ricavi non dichiarati di alcune strutture ricettive del Brindisino: scoperti oltre 450 mila euro "sconosciuti" al fisco. Negli ultimi giorni le Fiamme Gialle del comando provinciale di Brindisi, nell'ambito dell'attività di controllo economico del territorio, hanno eseguito una serie di interventi ispettivi nei confronti di alberghi, B&B, case vacanze e affittacamere. I comuni principalmente interessati ai controlli sono stati Ostuni, Carovigno, Fasano, Mesagne, Francavilla Fontana, San Pietro Vernotico e Torre Santa Susanna.

Dai riscontri effettuati dai finanzieri è emerso che in numerose circostanze i contribuenti controllati hanno omesso di dichiarare al fisco i redditi percepiti dalle locazioni per un ammontare di oltre 450 mila euro e la corrispondente Imposta sul valore aggiunto per 30 mila euro. Le irregolarità sono state segnalate ai competenti uffici finanziari per i conseguenti recuperi a tassazione e l'irrogazione delle relative sanzioni.

Nel corso delle attività svolte dalle Fiamme Gialle sono state scoperte anche due strutture ricettive che hanno omesso di accreditarsi sul registro regionale al fine di ottenere il codice identificativo (Cis) in violazione della legge numero 57/2018 della Regione Puglia. I proprietari sono stati sanzionati amministrativamente.

Una nota della guardia di finanza ricorda che "contrastare l'evasione fiscale vuol dire contribuire alle prospettive di ripresa e di rilancio dell'economia del Paese e favorire una più equa ripartizione del prelievo impositivo tra i cittadini 'pagare tutti per pagare di meno')".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I furbetti delle strutture ricettive: scoperti oltre 450 mila euro "sconosciuti" al fisco

BrindisiReport è in caricamento