Domenica, 24 Ottobre 2021
Cronaca

Pesante scambio di insulti tra sindaco e segretario Pd davanti ai commercianti

Il fatto è avvenuto davanti alla Camera di Commercio, dove un nutrito gruppo di titolari di posto fisso al nuovo mercato di S.Angelo si era recato per protestare contro gli abusivi. La versione di Elefante

BRINDISI - Mattinata tesa all’esterno della sede della Camera di Commercio. In prima battuta il sindaco Mimmo Consales, giunto, insieme all’assessore alle Attività Produttive, Giuseppe De Maria e all’assessore all’Urbanistica, Lino Luperti, in via Bastioni Carlo V, per partecipare al convegno “Abusivi dichiarati, abusivi autorizzati”, ha dovuto discutere con un nutrito gruppo di commercianti del mercato ortofrutticolo di viale Risorgimento, riunitisi sotto la sede della Camera di Commercio per protestare contro la presenza degli abusivi nell’ex piazza mercato.

protesta commercianti Camera di commercio-2Una discussione movimentata. Ma una volta terminata, il primo cittadino si è dovuto ripetere questa volta con il segretario cittadino del Pd, il consigliere comunale Antonio Elefante, presente all’esterno della Camera dove era giunto con il corteo, che lo aveva sollecitato a fare qualcosa. È stata la miccia di un alterco a base di epiteti irripetibili. I molti, presenti alla scena, sono rimasti ammutoliti dallo scambio rovente tra il primo cittadino ed Elefante il quale, se tempo addietro era riconosciuto come uno stretto alleato di Consales, in tempi più recenti si è trasformato in un nemico, politicamente parlando, naturalmente.

protesta commercianti Sindaco 3-2Recentemente i due non si sono risparmiati commenti reciproci sopra le righe, iniziando dalle stanze del partito e proseguendo sulla pubblica piazza dei social network, per concludersi, almeno fino ad oggi, all’esterno della Camera di Commercio. “Io ho solo elencato i gravi insulti che il sindaco mi ha rivolto - ripete a BrindisiReport.it il consigliere Elefante - e la reazione del primo cittadino è stata esagerata, davanti a tutti i presenti”.

“Mi dispiace che un sindaco, un figura pubblica, che è sempre stato restio ad accettare le critiche e, a mettere sul tavolo problematiche serie, come quelle che coinvolgono i commercianti presenti oggi, poi si esibisca in offese personali. Molti hanno sentito. Ripeto, mi dispiace, ma molto probabilmente starà attraversando un periodo stressante”, prosegue il segretario cittadino del Partito democratico.

protesta commercianti Camera di commercio 1-2Un clima tesissimo che, però, in tanti riconducono ai diversi contrasti che da tempo si manifestano tra le due figure politiche, non ultimo lo sfogo di pochi giorni fa di Elefante, reso noto sul suo profilo Facebook, un j’accuse lanciato nei confronti di alcuni esponenti del Pd accusati di aver rimandato appositamente la convocazione del direttivo del partito, a cui spetta la decisione sul rinnovo parziale della giunta: un modo di comportarsi “a tarallucci e vino”, come si legge nel post pubblicato da Elefante, che non ha fatto altro che rendere più elettrico un rapporto già poco stabile. Senza contare il suo voto contrario nel corso dell'ultima seduta del consiglio comunale.

controlli vvuu piazza ausiliatrice 1-2“Mi trovavo qui, oggi - continua il segretario cittadino del Pd - perché chiamato dai commercianti dell’ex piazza mercato del rione Commenda, che da tempo ormai vivono diverse situazione di disagio. Da mesi mi occupo della condizione di questi lavoratori, hanno dovuto superare molti problemi. Questa mattina hanno presentato un’ennesima questione: la presenza di numerosi abusivi nella piazza che un tempo li ospitava”.

Circa una cinquantina di commercianti, infatti, hanno chiesto risposte al sindaco Consales e agli assessori presenti questa mattina (12 ottobre), un intervento su un caso che, se non risolto, potrebbe portare a gravi conseguenze per la pace sociale. “Siamo stufi - dichiara a BrindisiReport.it uno dei commercianti - ci hanno rinchiuso dentro il mercato di viale Risorgimento, mentre gli abusivi sono liberi di vendere in piazza, senza dover rispondere a nessuno. Loro vendono e noi no; già siamo costretti a sopravvivere, se il Comune non interviene saremo costretti ad intervenire noi”.

controlli vvuu piazza ausiliatrice-2Tutto, però, è rimandato a mercoledì (14 ottobre) quando il sindaco si recherà al mercato, negli stabili ex Inapli, per una valutazione del problema. “Da lì, insieme ad una vostra delegazione - promette ai commercianti presenti il primo cittadino - andremo a vedere questi abusivi, saremo inflessibili e multeremo tutti quelli sprovvisti di autorizzazione”. Una sorta di blitz contro l’abusivismo. “Si - risponde, subito dopo, un commerciante - un blitz annunciato. Mercoledì, sicuramente, non troveremo nessuno”.

controlli vvuu piazza ausiliatrice 2-2-2Questa mattina intanto una squadra del comando provinciale della Polizia municipale, guidata dal colonnello Teodoro Nigro, ha portato a termine una serie di controlli proprio in via Santa Maria Ausiliatrice. Alcuni commercianti sono stati trovati a vendere prodotti ortofrutticoli all’esterno dei locali assegnati, sebbene le autorizzazioni in loro possesso permettano solo l’esposizione della merce. “Non rinnoveremo le autorizzazioni date a queste attività - dichiara il sindaco - purtroppo, prima che questa scadano (il 31 dicembre 2015, ndr) non possiamo far niente”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pesante scambio di insulti tra sindaco e segretario Pd davanti ai commercianti

BrindisiReport è in caricamento