Cronaca Via Giosuè Carducci

Furti, degrado e vandali al mercato del Paradiso. "Ci hanno abbandonato"

Pagano regolarmente la tassa di occupazione di suolo pubblico, ma non ricevono praticamente nessun servizio in cambio e sono del tutto indifesi rispetto alle scorribande di ladri e teppisti. I circa 10 commercianti del mercato coperto di via Giosué Carducci, al rione Paradiso si sentono completamente abbandonati al loro destino. La scorsa notte si è verificato un furto

BRINDISI – Pagano regolarmente la tassa di occupazione di suolo pubblico, ma non ricevono praticamente nessun servizio in cambio e sono del tutto indifesi rispetto alle scorribande di ladri e teppisti. I circa 10 commercianti del mercato coperto di via Giosué Carducci, al rione Paradiso (la così detta zona della “Corazzata”) si sentono completamente abbandonati al loro destino. “L’amministrazione comunale – riferiscono – ci ignora”. Un fruttivendolo ha subito un furto la scorsa notte.

Alcuni sconsiderati sono entrati in una delle due gallerie dell’edificio, completamente incustodita, hanno tagliato con una cesoia la saracinesca del suoLa saracinesva di un negozio di frutta e verdura divela dai ladri al mercato del Paradiso-2 box e si sono impossessati di banane, ciliegie e frutta varia. Il bottino è irrilevante. A inquietare è il gesto. “Adesso – dichiara il commerciante – dovrò spendere dei soldi per riparare la saracinesca. E’ stato un atto di vandalismo allo stato puro. C’era solo frutta qui dentro. Cosa pensavano di poter rubare”.

I tre varchi d’accesso al mercato sono sprovvisti di cancelli. La notte diventano terra di conquista da parte di bande di ragazzini dallo spinello facile, che spesso si rendono protagonisti di danneggiamenti. “Se si installassero dei cancelli e una grata di ferro – dichiara un cliente – intorno al porticato, si risolverebbe il problema del vandalismo”. Ma ci sono altre questioni irrisolte lamentate dai commercianti. Basta farsi un giro all’interno della struttura per rendersi conto del grave stato di degrado in cui versa (la saracinesca di un negozio di frutta e verdura divela dai ladri al mercato del Paradiso).

A detta di uno storico esercente,è da almeno 35 anni che Il mercato di via Giosué Carducci al rione Paradiso-2-3non si effettuano lavori di manutenzione a regola d’arte. E in effetti, i segni di incuria sono ovunque. Uno degli scalini d’accesso al porticato presenta una grossa crepa che ogni giorno mette a repentaglio l’incolumità degli anziani. Un avvallamento che si era formato sul pavimento è stato riparato dagli stessi commercianti, con una colata di cemento. “Perché se non ci diamo da fare noi per tenere in ordine il mercato – dichiara la titolare di un negozio d’abbigliamento – non ci pensa nessun altro”.

I negozianti si muniscono di scopa e secchiello per pulire le piastrelle. C'e chi arriva a sborsare fra i 1600 e le 2mila euro all’anno per il canone d’affitto di un locale. “Ma siamo costretti a lavorare – afferma uno di loro – in condizioni precarie”.

Sono tante le cose che non vanno. Fra queste: un contatore dell’energia elettrica installato all’interno di una nicchia sprovvista di sportello; fili che sporgono dalla galleria; chiazze di condensa ovunque; scritte sui muri. L’amministrazione comunale ha investito importanti risorse per aprire la nuova “Piazza” nei capannoni ex Inapli e ristrutturare il capannone di piazza Mercato. Adesso è giunto il momento di fare qualcosa anche per il mercato del Paradiso.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti, degrado e vandali al mercato del Paradiso. "Ci hanno abbandonato"

BrindisiReport è in caricamento