Il Natale di ladri e imbecilli: rubati decorazioni e soldi delle maestre

Prese di mira le borse delle insegnanti durante una recita al Don Bosco. Spariti nella notte i fiocchi blu che ricordano Modugno

SAN PIETRO VERNOTICO – Sciacalli e imbecilli non si fanno mancare nulla, neppure a Natale. Ne hanno avuto contezza ieri sia le famiglie dei bambini di una scuola elementare e le insegnanti impegnate in una recita, che stamani i commercianti di San Pietro Vernotico. Nel primo caso, i fatti si sono svolti al teatro Don Bosco, preso appositamente in affitto, dove i bambini della scuola primaria in questione si stavano esibendo in interpretazioni, canzoni, danze e il pubblico fatto di papà, mamme, zii, nonni e maestre era intento a seguire ed applaudire.

Momenti lieti, di serenità, di socializzazione. Almeno a Natale. Ma qualcuno ha voluto turbare la festa. Si è introdotto non visto nei camerini, ed ha rubato tutto il denaro contante dai portamonete lasciati nelle borse dalle insegnanti. Ovviamente il furto è stato scoperto troppo tardi, a recita finita, quando bambini e maestre sono tornati negli spogliatoi per svestire gli abiti di scena. E’ durata troppo poco la tregua, prima del ritorno all’impatto con queste realtà.

Non molte ore dopo, la notte scorsa, altri soggetti si sono impadroniti dei fiocchi blu con cui i commercianti di San Pietro Vernotico avevano voluto integrare gli addobbi natalizi. Una scelta che voleva ricordare Domenico Modugno, che per anni ha vissuto a San Pietro, e la sua canzone più famosa, “Volare”. Ma vallo a spiegare ai vandali, agli stupidi. Per fortuna nessuno si è perso d’animo e i fiocchi blu sono stati ripristinati nella mattinata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incendio durante il rifornimento: in fiamme il distributore Ip di Sant'Elia

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Non torna a casa: trovato senza vita in auto in aperta campagna

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

  • Coronavirus, risalgono i nuovi positivi e il numero dei decessi

Torna su
BrindisiReport è in caricamento