Furti di tombini in aumento

BRINDISI – Aumentano i furti di tombini e griglie delle pozzette di scarico delle acque pluviali. Particolarmente colpiti i quartieri Santa Chiara e Bozzano: sono periferici, e i ladri di metallo possono uscire subito sulle complanari della circonvallazione e sparire prima di incontri con qualche pattuglia. Sono stati già quindici, negli ultimi giorni, i sopralluoghi effettuati da tecnici comunali sul luogo dei furti, per mettere in sicurezza le pozzette in attesa del ripristino delle coperture.

Sparite intere batterie di tombini

BRINDISI – Aumentano i furti di tombini e griglie delle pozzette di scarico delle acque pluviali. Particolarmente colpiti i quartieri Santa Chiara e Bozzano: sono periferici, e i ladri di metallo possono uscire subito sulle complanari della circonvallazione e sparire prima di incontri con qualche pattuglia. Sono stati già quindici, negli ultimi giorni, i sopralluoghi effettuati da tecnici comunali sul luogo dei furti, per mettere in sicurezza le pozzette in attesa del ripristino delle coperture.

Infatti, come segnala il comando della Polizia urbana di Brindisi, il rischio è quello di incidenti dato che i furti avvengono in ore serali e notturne, quando pedoni, automobilisti e motociclisti potrebbero non accorgersi delle pozzette scoperchiate. I tombini rubati ovviamente vengono riciclati da raccoglitori di materiali metallici privi di scrupoli, per essere inviati in fonderia. E’ un fenomeno in crescita a Brindisi, e fa il paio con i furti dei cavi in rame.

Tornando ai problemi della circolazione stradale, i vigili urbani di Brindisi stanno intensificando i controlli sui mezzi pesanti che si aggirano nel centro storico, in vari casi violando le normative sul pesi massimo dei camion e dei furgoni ammessi a questa area urbana. Le violazioni non mancano, anzi.

“Purtroppo , sovente da mesi , si assiste alla circolazione di primo mattino di autocarri dediti alla distribuzione di derrate alimentari e non , la cui massa è superiore alle 3,5 tonnellate  e le cui manovre, tra l’altro negli ambiti attuali della viabilità del centro storico, sicuramente non costituiscono un esempio di cura ed attenzione al  patrimonio demaniale quali strade , pavimentazione , marciapiedi ed arredi “, dicono i vigili urbani. Ieri sono stati contravvenzionati due autocarri con ammende superiori ai 100 Euro .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta sulla provinciale: deceduto conducente

  • Nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo. La Puglia tornerà arancione

  • Muore a 19 anni dopo forti emicranie: indagati due medici del Perrino

  • Violento impatto fra auto e moto in città: un giovane in ospedale

  • Covid, "furbetti del vaccino": ispezione dei Nas al Perrino

  • Puglia in zona gialla: dagli spostamenti alle aperture di bar, ristoranti e negozi, le regole fino al 15 gennaio

Torna su
BrindisiReport è in caricamento