menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una pattuglia di carabinieri ad Oria

Una pattuglia di carabinieri ad Oria

Furti, due arresti e una denuncia

Due arresti e una denuncia per furti in tre diversi centri del Brindisino. Nel primo caso si tratta di prodotti agricoli, nelle altre due circostanze di furti ai danni di Enel Distribuzione (allacci abusivi alla rete dell’energia elettrica). Tutti e tre i servizi sono stati operati dai carabinieri delle stazioni.

Due arresti e una denuncia per furti in tre diversi centri del Brindisino. Nel primo caso si tratta di prodotti agricoli, nelle altre due circostanze di furti ai danni di Enel Distribuzione (allacci abusivi alla rete dell'energia elettrica). Tutti e tre i servizi sono stati operati dai carabinieri delle stazioni.

I carabinieri della stazione di San Vito dei Normanni hanno tratto in arresto in flagranza di reato Gioacchino Urso, 45enne del posto, per il reato di furto aggravato. Urso, a conclusione di accurati accertamenti scaturiti in seguito alla segnalazione pervenuta sull'utenza telefonica di emergenza "112", veniva ritenuto responsabile di aver asportato, poco prima, da un fondo coltivato di proprietà di un 74enne del luogo, vari prodotti agricoli.

La refurtiva, interamente recuperata, è stata restituita all'avente diritto, mentre l'arrestato, su disposizione del pm di turno alla procura, è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

I carabinieri della stazione di Tuturano hanno tratto in arresto in flagranza di reato Angelo Raffaele Vitale, 40enne del posto, per il reato di furto aggravato. I militari hanno accertato che lo stesso, attraverso allaccio abusivo, prelevava energia elettrica dalla rete pubblica per il proprio fabbisogno familiare. L'arrestato, dopo le formalità di rito, su disposizione dell'autorità giudiziaria, è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione.

E sempre in materia di furti Enel, I carabinieri della stazione di Oria hanno denunciato a piede libero T.N., 48enne del posto, per il reato di furto aggravato e ricettazione. Infatti i militari, in seguito ad uno specifico servizio finalizzato alla prevenzione del sempre più dilagante fenomeno del furto di energia elettrica (sarà anche colpa della crisi), hanno scoperto che l'interessato usava pure un contatore risultato provento di furto patito da un 41enne del luogo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: pressione ancora alta sugli ospedali, altri 39 decessi

  • Sport

    Palaeventi: Comune di Brindisi - New Arena all’atto finale

  • Cronaca

    Assicurazione falsa e guida senza patente, due denunce

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento