rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Furti e violazioni, tre arresti

Un arresto per furto aggravato, due per violazione degli obblighi di dimora, e due denunce a piede libero per furto di ortaggi nelle campagne. E' il bilancio dei servizi condotti in provincia di Brindisi negli ultimi giorni dai carabinieri. L'arresto per furto aggravato è avv enuto ad Oria, dove i carabinieri della stazione locale hanno trasferito al carcere di Brindisi Crocefisso Fitto di 41 anni, che si era introdotto lunedì scorso in una cartoleria della città.

Un arresto per furto aggravato, due per violazione degli obblighi di dimora, e due denunce a piede libero per furto di ortaggi nelle campagne. E' il bilancio dei servizi condotti in provincia di Brindisi negli ultimi giorni dai carabinieri. L'arresto per furto aggravato è avv enuto ad Oria, dove i carabinieri della stazione locale hanno trasferito al carcere di Brindisi Crocefisso Fitto di 41 anni, che si era introdotto lunedì scorso in una cartoleria della città.

L'arresto è avvenuto su ordinanza di custodia cautelare, in seguito ad indagini sul fatto: Crocefisso Fitto aveva forzato nel pomeriggio del 23 gennaio la porta d'ingresso del negozio "Lo Scarabocchio", in corso Umberto I, impadronendosi di denaro e ricariche telefoniche per un ammontare di 300 euro. Ricevuti gli atti dalla procura, il gip ha emesso il provvedimento restrittivo.

Sempre ad Oria è finito in carcere anche Antonio Mazza di 41 anni, in conseguenza di un provvedimento della magistratura competente realativo ad una v iolazione degli obblighi da parte dell'interessato, puntialmente segnalata dai carabinieri della stazione locale. Mazza era stato infatti sorpreso dai militari in un locale pubblico, in compagnia di un sorvehliato speciale.

A Ceglie Messapica ha perso il beneficio dell'affidamento in prova ai servizi sociali, tornando così in carcere, il 35enne Rocco Francioso, persona gravata da numerosi precendenti di vario genere. Francioso era finito in un rapporto dell'Arma locale a causa dell'assidua frequentazione da parte sua di altri pregiudicati del luogo, cosa asolutamente proibita a chi è sottoposto a misure di prevenzione oppure gode di benefici alternativi alla custodia cautelare.

Infine a Brindisi, nelle campagne di contrada Torre Mozza, una pattuglia del Norm del capoluogo si è occupata di due persone colte a rubare carciofi. La refurtiva è stata restituita ai proprietari, che erano sul posto, ma per G.S., 47enne, ed S.S., 21enne, è scattata la denuncia a piede libero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti e violazioni, tre arresti

BrindisiReport è in caricamento