rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca Cellino San Marco

Furti negli esercizi commerciali: gli indagati davanti a Gip. Disposti domiciliari in comunità di recupero

Pierluigi Giannetta e Cosimo Marinò, arrestati il 6 maggio scorso in seguito a ordinanza di custodia cautelare sono stati ascoltati sottoposti a interrogatorio di garanzia

CELLINO SAN MARCO - Sono stati ascoltati dal Giudice per le indagini preliminari nell'ambito dell'interrogatorio di garanzia svoltosi nei giorni scorsi i due cellinesi, Pierluigi Giannetta 35 anni e Cosimo Marinò 31 anni, arrestati il 6 maggio scorso in esecuzione di un'ordinanza di custodia cauterale in carcere eseguita dai carabinieri della locale stazione, perchè ritenuti responsabili di furti in esercizi commeriali nel territorio di Cellino. Entrambi, assistiti dall'avvocato Dario Budano, hanno parzialmente ammesso gli addebbiti. Il Gip ha accolto la richiesta del legale di scarcerazione e assegnazione in comunità di recupero. 

I furti di cui sono ritenuti responsabili sono stati commessi da ottobre a giugno del 2021 e a marzo del 2022. In un caso Giannetta ha agito mentre era già sottoposto ai domiciliari, per lui anche l'accusa di evasione. Da quanto accertato dai militari della stazione di Cellino, durante l'attività investigativa, il modus operandi in tutti i casi, si parla di oltre dieci episodi, è sempre stato lo stesso: scelta di orari serali, effrazione delle serrande o delle porte di ingresso degli esercizi commerciali presi di mira, sottrazione di somme di denaro o beni facilmente rivendibili sui circuiti illegali. A incastrarli i sistemi di videosorveglianza installati nei locali presi di mira e anche la testimonianza di alcuni cittadini. Nel mirino dei ladri (Marinò è ritenuto responsabile di un maggior numero di colpi rispetto a Giannetta), diversi bar, pescheria, circoli privati, edicola-cartoleria e rivendita di frutta. In un caso è stata rubata una borsa dall'auto di un'estetista ed è stata utilizzata la sua posta pay per prelevare denaro. Oltre a i soldi è stata rubata una Tv, una borsa del valore di 70 euro, profumi per un valore di 200 euro, un computer portatile Mac Book Air. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti negli esercizi commerciali: gli indagati davanti a Gip. Disposti domiciliari in comunità di recupero

BrindisiReport è in caricamento