rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Furti in campagna e marijuana, arresti a Fasano e Torre

C’è chi va in campagna per procurarsi legna da ardere, danneggiando alberi di olivo, e c’è chi ci coltiva la marijuana. In entrambi i casi l’arresto può essere dietro l’angolo, come è accaduto a Fasano e Torre Santa Susanna, dove i carabinieri hanno arrestato tre persone e denunciato una quarta.

C'è chi va in campagna per procurarsi legna da ardere, danneggiando alberi di olivo, e c'è chi ci coltiva la marijuana. In entrambi i casi l'arresto può essere dietro l'angolo, come è accaduto a Fasano e Torre Santa Susanna, dove i carabinieri hanno arrestato tre persone e denunciato una quarta.

A Torre S.Susanna, Giuseppe Volpe di 33 anni ha subito una perquisizione domiciliare da parte dei carabinieri della stazione locale, e il risultato parla del sequestro di piante di canapa indiana sia in fase di crescita che di essiccazione, per un totale di 15 chili di peso complessivo. Per Volpe sono scattate le manette.

A Fasano, invece, i carabinieri della stazione cittadina sono intervenuti in un podere dove un trio di attempati personaggi stava tagliando rami dagli alberi di olivo, probabilmente per fare scorta per il caminetto. Si tratta di Palmiro Cofano di 57 anni, dell'albanese Hamid Biba di 57 anni, e del 76enne G.G. il quale è stato denunciato a piede libero, mentre Cofano e Biba sono finiti in galera.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti in campagna e marijuana, arresti a Fasano e Torre

BrindisiReport è in caricamento