menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il parcheggio preso di mira dai ladri

Il parcheggio preso di mira dai ladri

Furti nelle auto a Campo di Mare

CAMPO DI MARE – Non solo non si può più camminare tranquillamente per strada perché si rischia che il teppistello di turno ti strappi via la collana in oro dal collo ma non si può più nemmeno trascorrere qualche ora in riva al mare in totale relax. Da qualche giorno, infatti, i ladruncoli hanno preso di mira anche le auto in sosta nei parcheggi adiacenti le spiagge delle marine di Torre San Gennaro e Campo di Mare.

CAMPO DI MARE - Non solo non si può più camminare tranquillamente per strada perché si rischia che il teppistello di turno ti strappi via la collana in oro dal collo ma non si può più nemmeno trascorrere qualche ora in riva al mare in totale relax. Da qualche giorno, infatti, i ladruncoli hanno preso di mira anche le auto in sosta nei parcheggi adiacenti le spiagge delle marine di Torre San Gennaro e Campo di Mare.

Tra domenica e lunedì sono state aperte e svuotate tre vetture. Solo una delle vittime ha sporto regolare denuncia contro ignoti. Il ragazzo, un giovane barman di San Pietro Vernotico, L.M., domenica scorsa aveva parcheggiato la sua Fiat Punto a Campo di Mare nell'area parcheggio adiacente la spiaggia, zona "Tre fontane", aveva trascorso la mattinata insieme ai suoi amici e quando è tornato alla vettura, alle 14,30, ha trovato una brutta sorpresa: lo sportello della sua auto era stato piegato in due e l'abitacolo era stato saccheggiato.

I ladri si erano portati via l'attrezzatura da pesca e il "kit" per i cocktail custodito in una valigetta simile a un porta computer. I malviventi l'avranno scambiata per un portatile. Oltre al danno materiale il giovane barman sanpietrano ha subito un danno affettivo "In quella valigetta c'erano i miei ferri del mestiere, quelli che mi accompagnano da dieci anni e che mi hanno anche portato un po' di fortuna nel campo. Non credo che chi se ne è impossessato possa mai aver utilizzato uno shaker o un coltello che decora la frutta. Quello mi era stato regalato da un amico che aveva fatto un viaggio all'estero".

Il ragazzo ha sporto regolare denuncia presso la caserma dei carabinieri di San Pietro Vernotico ma è stato l'unico. "Parlando con alcuni amici ho saputo che erano stati perpetrati altri due furti ai danni di alcune ragazze che conosco ma poi ho saputo che nessuno ha formalizzato la denuncia. Questo non va bene, si dovrebbe segnalare tutto".

Intanto i residenti delle marine di Torre San Gennaro e Campo di Mare continuano a camminare con la mano al collo per il timore di ritrovarsi accerchiati da ragazzini che scippano collane in oro. Anche questi furti si stanno verificando quasi all'ordine del giorno.

Così come i furti in abitazioni anche durante le ore diurne. Non sempre questi episodi vengono poi denunciati alle forze dell'ordine perché nel pensiero comune, quando i ladri ormai hanno saccheggiato, ha poco senso contattare carabinieri o vigili urbani ai fini del rinvenimento della refurtiva. Un cospicuo numero di denunce, però, potrebbero contribuire a intensificare i controlli e la presenza di uomini in divisa per le vie delle marine e magari far desistere eventuali malfattori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento