rotate-mobile
Cronaca

Furti nelle ville, dai domiciliari in cella

CAROVIGNO – Si aprono le porte della casa circondariale di Brindisi per Bernardo Curto, il 27enne di Villa Castelli che lo scorso 9 settembre venne ferito al dito da un colpo di pistola.

CAROVIGNO – Si aprono le porte della casa circondariale di Brindisi per Bernardo Curto, il 27enne di Villa Castelli che lo scorso 9 settembre venne ferito al dito da un colpo di pistola, mentre tentava di svaligiare una villetta di Carovigno con la complicità della fidanzata (ad azionare il grilletto fu il guardiano dell’abitazione, che all’epoca dei fatti finì in manette insieme alla coppia) .

Il ragazzo, sottoposto agli arresti domiciliari per furto aggravato in concorso, è stato raggiunto da un ordine di esecuzione per aggravamento della misura cautelare, in seguito a una serie di violazioni degli obblighi riscontrati dai carabinieri della stazione di Carovigno. I militari del Norm della compagnia di San Vito dei Normanni, nella giornata di ieri, hanno prelevato Curto dalla propria abitazione, per accompagnarlo in carcere.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti nelle ville, dai domiciliari in cella

BrindisiReport è in caricamento