Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Cellino San Marco

Settimo arresto dei carabinieri a Pasqua per l'operazione "Il Trentino"

Una Pasqua amara per Gabriele Cucci, uno degli indagati nell’operazione “Il Trentino” è stato tratto in arresto domenica pomeriggio dai carabinieri della Stazione di Cellino San Marco

CELLINO SAN MARCO - Una Pasqua amara per Gabriele Cucci, uno degli indagati nell’operazione “Il Trentino” è stato tratto in arresto domenica pomeriggio dai carabinieri della Stazione di Cellino San Marco. Salgono a sette i componenti della banda, coinvolta in un giro di spaccio e furti, raggiunti da un’ordinanza di custodia cautelare.

Cucci, nato venticinque anni fa a Cellino San Marco, si trova ora agli arresti domiciliari, ritenuto responsabile, insieme al resto degli indagati, di una serie di furti, quasi sempre in appartamenti, tra Cellino e San Pietro Vernotico, furti che avevano lo scopo di finanziare la seconda attività del gruppo, lo spaccio di sostanze stupefacenti.

L’arresto di Cucci, irreperibile in un primo momento, chiude, per ora, il cerchio sulle attività della banda che ha colpito il sud della provincia di Brindisi. Ci sono però ancora quattro persone, tutte originarie di Cellino San Marco, indagate a piede libero per gli stessi reati: I.D.S. 21 anni, A.F. 35 anni, e i coniugi M.Q. 33 anni e I.R. 26 anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Settimo arresto dei carabinieri a Pasqua per l'operazione "Il Trentino"

BrindisiReport è in caricamento