Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca

Furto di batterie: operatori della Stp costretti a sostituirsi ai semafori

Razziate le batterie dell'impianto semaforico nuovo di zecca installato provvisoriamente in strada comunale Torretta, in occasione del G7

BRINDISI – I brindisini si sono comportati con estrema diligenza in questi giorni segnati dal G7, rispettando ordinanze e restrizioni, senza fiatare. Qualcuno, però, ci ha tenuto a “distinguersi”. Si tratta degli ignoti malfattori che la notte fra mercoledì 12 e giovedì 13 giugno hanno rubato le batterie dei semafori al led installati provvisoriamente sulla strada comunale Torretta.

Si tratta della stradina di campagna che collega la litoranea nord al rione Paradiso, passando per i ruderi del vecchio macello. L’arteria è stata utilizzata dai pullman della Stp che hanno fatto la spola fra la città e il parcheggio allestito per l’occasione in località Sbitri, nei pressi del villaggio di Acque Chiare. Nella giornata di ieri, con la chiusura al transito di numerose strade, il via vai di autobus è stato continuo. Ed è toccato al personale della Stp il compito di gestire gli accessi al sottopasso situato a poche decine di metri dai ruderi del macello.

In quel punto, la strada era troppo stretta perché passassero due pullman per volta. Per questo era stato piazzato un impianto semaforico nuovo di zecca. Ma il blitz notturno dei ladri ha costretto gli operatori della società a sostituirsi ai semafori, da mattina a sera: un disagio di cui si sarebbe fatto volentieri a meno, in una giornata in cui i brindisini, è bene ribadirlo, hanno mostrato grande senso civico nel rispettare misure di sicurezza e divieti. 

Rimani aggiornato sulle notizie dalla tua provincia iscrivendoti al nostro canale whatsapp: clicca qui

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto di batterie: operatori della Stp costretti a sostituirsi ai semafori
BrindisiReport è in caricamento