menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furto al bancomat con inseguimento: banditi cadono in strapiombo

E'accaduto nella mattinata di oggi, domenica 20 settembre, a Torre Canne. La banda viaggiava a bordo di due auto, una è fuggita

TORRE CANNE - Furto di cassaforte di un Bancomat, inseguimento, speronamento dell’auto dei carabinieri, incidente e tre persone precipitate in uno strapiombo. Si sono vissuti momenti di vera concitazione alle prime ore del giorno di oggi, domenica 20 settembre, a Torre Canne, frazione di Fasano. I tre feriti, di cui due in maniera grave, sono piantonati in ospedale dai carabinieri.  Al momento l’esatta dinamica è in fase di accertamento e si cercano i complici. 

Tutto è iniziato alle 4,30 quando una banda di malviventi ha assaltato il Bancomat di via Del Faro a Torre Canne montato da poco più di un anno. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, la cassaforte è stata imbracata, agganciata a un’auto, una Lancia Lybra, e sradicata. Durante la fuga la banda si è imbattuta in una pattuglia dei carabinieri del Nucleo operativo radiomobile della compagnia di Fasano. C’era anche un’Audi che scortava l’auto che trascinava la cassaforte. 

È stato ingaggiato un inseguimento, l’auto militare è stata speronata. I veicoli dei malviventi a un certo punto si sono ritrovati di fronte a una strada chiusa da un cancello di un Resort, sito a ridosso della statale 379 in contrada Sant’Angelo. Senza esitare hanno sfondato il cancello, ma a quel punto le loro strade si sono divise. Gli occupanti della Lybra hanno abbandonato l’auto e sono fuggiti a piedi disperdendosi nelle campagne ancora buie. La cassaforte è rimasta sul posto. 

L’Audi ha proseguito la corsa verso l’ignoto con i carabinieri alle calcagna. A un certo punto si è schiantata contro un muro, gli occupanti, erano in tre, l’hanno abbandonata tentando di fuggire a piedi ma subito dopo aver scavalcato il muro c’era il vuoto. Sono caduti in uno strapiombo ferendosi gravemente. I carabinieri hanno allertato il 118, i tre sono stati portati in ospedale dove sono piantonati. Da quanto trapelato si tratta Rom appartenenti a famiglie di giostrai. Ora si cercano i complici. 

Seguono aggiornamenti 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

E' Anna Lucia Matarrelli la nuova comandante della polizia locale

Attualità

San Sebastiano, riconoscimento all'ex comandante Pietro Goduto

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Coronavirus, oltre 1200 nuovi positivi e oltre 1500 guariti

  • Politica

    "Nubi sul bilancio, il Consorzio Asi va commissariato"

  • Cronaca

    Minaccia di morte e terrorizza la madre e la moglie: finisce in carcere

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento