menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Furto di bici e pneumatici: brindisini arrestati nella notte

Riccardo Perrone 22 anni, Giampiero Carvone 18 anni, Ruben Narcisi 19 anni, Daniele Russo 25 anni e Daiel Altavilla, 19 anni 

BRINDISI – Sorpresi nei pressi di un condominio in via Appia dagli agenti delle Volanti e arrestati per furto di bici e pneumatici: quattro brindisini e un giovane di origine russa sono finiti in carcere. Coinvolto un minorenne, riaffidato ai genitori. 

Riccardo Perrone 22 anni, Giampiero Carvone 18 anni, Ruben Narcisi 19 anni, Daniele Russo 25 anni e Daiel Altavilla, 19 anni sono ristretti nella casa circondariale di Brindisi, in attesa che venga fissata l’udienza convalida davanti al giudice per le indagini preliminari. A meno che il pubblico ministero Raffaele Casto non chieda il processo per direttissima. Sono acccusati, insieme al minore denunciato, di furto aggravato, resistenza, violenza e oltraggio. Quatto di essi sono già noti alle forze dell'ordine per reati contro il patrimonio e altro. 

Perrone, inoltre, il 20 febbaio scorso fu attinto da colpi di arma da fuoco al piede destro mentre si trovava sulla litoranea nord di Brindisi. 

Il ferimento di Perrone

I cinque sono stati sorpresi dai poliziotti della Sezione volanti della Questura di Brindisi, diretta dal vice questore Vincenzo Maruzzella, all'interno del cortile di un condominio, mentre sollevavano "Con la sola forza delle braccia", si legge nella nota stampa, una Fiat Multipla per montare una ruota. La polizia era stata chiamata da alcuni condomini che svegliati da alcuni rumori, avevano notato un gruppetto di ragazzi che dopo aver scavalcato la recinzione di un giardino di pertinenza dello stabile, si erano impossessati di due biciclette da bambino e una ruota da una Fiat Panda. 

"L’intuito e la professionalità degli operatori portava a stabilire che lo pneumatico era identico per marca, per condizioni di usura e per misura a quella mancate dalla Fiat Panda e perfettamente compatibile per misura ad essere montata sull’altro veicolo". 

Gli agenti hanno chiesto spiegazioni. I ragazzi avrebbero detto di aver forato e quindi di essere impegnati a sostituire la ruota. Versione che non è stata ritenuta credibile. Poco più avanti gli agenti hanno notato altri giovani portar via una bicicletta. Risultato: arrestati tutti, eccezione fatta per il giovane che non ha ancora compiuto 18 anni.

Inoltre, durante tutta la fase degli accertamenti i giovani hanno assunto "atteggiamenti provocatori ed ostili, ingiuriando gli operatori, cercando anche di colpire il capo turno con una testata al volto che, questi riusciva a schivare". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento