Cronaca Torre Santa Susanna

Furto di energia elettrica e possesso di cocaina: nei guai padre, figlio e nuora

I carabinieri vanno a casa loro per una perquisizione domiciliare legata a una presunta attività di spaccio e durante i controlli scoprono che la loro abitazione e quella adiacente erano collegate abusivamente alla rete pubblica. È così che A. R. 38 anni, la sua compagna S. C. anche lei 38enne e il padre, A. C., 77 anni, tutti di Torre Santa Susanna, sono stati arrestati

TORRE SANTA SUSANNA – I carabinieri vanno a casa loro per una perquisizione domiciliare legata a una presunta attività di spaccio e durante i controlli scoprono che la loro abitazione e quella adiacente erano collegate abusivamente alla rete pubblica. È così che A. R. 38 anni, la sua compagna S. C. anche lei 38enne e il padre, A. C., 77 anni, tutti di Torre Santa Susanna, sono stati arrestati per concorso in furto aggravato di energia elettrica. La coppia è stata anche denunciata per detenzione illecita di stupefacenti.

L’arresto è stato operato dai carabinieri della locale stazione durante un’attività di controllo tesa al contrasto del traffico di droga. I due fidanzati erano già stati notati in atteggiamenti “sospetti”, nella serata di ieri sono stati fermati e trovati con qualche dose di cocaina. La perquisizione è stata estesa all’abitazione dei due, in tutto i carabinieri hanno trovato 3 grammi di cocaina, confezionati in 5 involucri, attrezzatura e vario materiale utile per il confezionamento. Come già accennato, durante il controllo è anche emerso che c’era un allaccio abusivo alla rete pubblica che bypassava il contatore, che, invece, risultava attivo. Lo stesso cavo era collegato all’adiacente casa dell’anziano padre del 38enne. Il danno stimato per il furto di energia elettrica ammonta a circa 26mila euro. Tutti e tre sono stati posti ai domiciliari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto di energia elettrica e possesso di cocaina: nei guai padre, figlio e nuora

BrindisiReport è in caricamento