Cronaca San Pietro Vernotico

Furto di energia elettrica, operaio arrestato e rimesso in libertà

Aveva creato un allaccio abusivo alla rete pubblica danneggiando il contatore elettrico ma i carabinieri hanno scoperto tutto e per lui è scattato l’arresto per furto aggravato continuato. Responsabile di questo ormai sempre più frequente reato, un operaio di 27 anni di San Pietro Vernotico

SAN PIETRO VERNOTICO – Aveva creato un allaccio abusivo alla rete pubblica danneggiando il contatore elettrico ma i carabinieri hanno scoperto tutto e per lui è scattato l’arresto per furto aggravato continuato. Responsabile di questo ormai sempre più frequente reato, un operaio di 27 anni di San Pietro Vernotico M.B. Dopo l’arresto il giovane, padre di quattro figli, è stato rimesso in libertà.

La scoperta è stata fatta dai carabinieri della locale stazione diretti dal maresciallo Giuseppe Pisani durante un sopralluogo eseguito nella mattinata di ieri (lunedì 27 aprile), teso proprio ad accertare questo genere di furti. L’allaccio era stato studiato nel dettaglio: il contatore elettrico risultava regolarmente acceso ma dietro di esso c’era un pulsante collegato a un cavo allacciato alla rete pubblica che alimentava l'abitazione. Da quanto è stato accertato, unitamente al personale dell’Enel, il contatore era stato disattivato nel 2012. L’importo di energia elettrica consumata illegalmente si aggira intorno ai 2800 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto di energia elettrica, operaio arrestato e rimesso in libertà

BrindisiReport è in caricamento