rotate-mobile
Cronaca Ostuni

Furto di energia elettrica per 40mila euro: arrestati due ristoratori

Il ristorante funzionava con energia elettrica rubata, e malgrado la consapevolezza della campagna di controlli in corso da qualche anno, i due titolari non avevano pensato di cessare questo prelievo clandestino dalla rete pubblica

OSTUNI - Il ristorante funzionava con energia elettrica rubata, e malgrado la consapevolezza della campagna di controlli in corso da qualche anno, i due titolari non avevano pensato di cessare questo prelievo clandestino dalla rete pubblica. Così, i carabinieri della stazione di Ostuni, di supporto alla squadra Enel addetta alle verifiche delle utenze sospette, - hanno tratto in arresto in flagranza di reato, per furto di energia elettrica, S.L. di 65 anni e G.C. di 48 anni, entrambi del posto.

IL PM DISPONE LA SCARCERAZIONE DEI DUE RISORATORI

Si tratta rispettivamente del titolare e del legale rappresentante di un ristorante del luogo, i quali mediante la manomissione del contatore avrebbero sottratto alla società Enel energia per un valore di circa 40.000 euro. Su disposizione del pm di turno, dopo le formalità di rito, i due ristoratori sono stati posti agli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto di energia elettrica per 40mila euro: arrestati due ristoratori

BrindisiReport è in caricamento